Centemero: "Berlusconi, allibiti e indignati da accuse Vendola"

"Sostenere che i governi Berlusconi abbiano fatto guerra alle giovani generazioni, alla scuola e alle donne indica una visione ideologizzata, meramente di parte e soprattutto priva di onestà intellettuale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

“Le dichiarazioni rilasciate da Vendola sono ai limiti della diffamazione e vanno oltre la normale dialettica politica e la realtà. Sostenere che i governi Berlusconi abbiano fatto guerra alle giovani generazioni, alla scuola e alle donne indica una visione ideologizzata, meramente di parte e soprattutto priva di onestà intellettuale. A fronte di vincoli di bilancio sempre più pressanti e di indagini europee e OCSE che indicavano la necessità di spendere meglio e di aggiornare la formazione dei giovani, abbiamo varato delle riforme della scuola e dell’università ispirate ai principi dell’occupabilità e dell’inclusività, per creare un raccordo crescente tra istruzione e mondo del lavoro e razionalizzare il sistema.

Ma ciò che è ancora più incredibile è l’accusa di aver alimentato il femminicidio, un’affermazione che lascia allibiti e che indigna. Se oggi in Italia si parla si stalking e lo si punisce come reato è merito del Ministro Carfagna e del governo di cui faceva parte, un governo composto da molte donne valide e capaci. Così come molte, capaci esponenti femminili del Popolo della Libertà sedevano e siedono tuttora in Parlamento, impegnate dal centrodestra a lottare per le pari opportunità e contro la violenza maschile sulle donne”.   

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento