Politica

Centemero: "Berlusconi, allibiti e indignati da accuse Vendola"

"Sostenere che i governi Berlusconi abbiano fatto guerra alle giovani generazioni, alla scuola e alle donne indica una visione ideologizzata, meramente di parte e soprattutto priva di onestà intellettuale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

“Le dichiarazioni rilasciate da Vendola sono ai limiti della diffamazione e vanno oltre la normale dialettica politica e la realtà. Sostenere che i governi Berlusconi abbiano fatto guerra alle giovani generazioni, alla scuola e alle donne indica una visione ideologizzata, meramente di parte e soprattutto priva di onestà intellettuale. A fronte di vincoli di bilancio sempre più pressanti e di indagini europee e OCSE che indicavano la necessità di spendere meglio e di aggiornare la formazione dei giovani, abbiamo varato delle riforme della scuola e dell’università ispirate ai principi dell’occupabilità e dell’inclusività, per creare un raccordo crescente tra istruzione e mondo del lavoro e razionalizzare il sistema.

Ma ciò che è ancora più incredibile è l’accusa di aver alimentato il femminicidio, un’affermazione che lascia allibiti e che indigna. Se oggi in Italia si parla si stalking e lo si punisce come reato è merito del Ministro Carfagna e del governo di cui faceva parte, un governo composto da molte donne valide e capaci. Così come molte, capaci esponenti femminili del Popolo della Libertà sedevano e siedono tuttora in Parlamento, impegnate dal centrodestra a lottare per le pari opportunità e contro la violenza maschile sulle donne”.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centemero: "Berlusconi, allibiti e indignati da accuse Vendola"

MonzaToday è in caricamento