Verso le elezioni suppletive

Elezioni suppletive: ecco chi sostiene Marco Cappato (oltre al Pd)

Le 450 firme verranno depositate domani mattina al Tribunale di Milano

Domani mattina, domenica 17 settembre, depositerà le firme con l'ufficializzazione della sua candidatura alle elezioni suppletive del 22 e 23 ottobre a Monza. Marco Cappato con le 450 firme cartacee raccolte finora e che domani depositerà all’Ufficio elettorale della Corte d’Appello del Tribunale di Milano correrà per lo scranno lasciato libero in Senato dopo la morte di Silvio Berlusconi.  Cappato, 52 anni, cresciuto a Vedano al Lambro è sostenuto da Pd, M5S, Azione, Possibile, Più Europa, Radicali Italiani, Verdi e Sinistra Italiana, Libdem, Socialisti e Volt.

Un sostegno però non approvato da tutti: i sindaci dem di Monza e della Brianza hanno espresso estremo disappunto in merito alla scelta della segretaria Elly Schlein di appoggiare Cappato per le elezioni di ottobre. Proprio pochi giorni prima dell’ufficializzazione del sostegno da Roma, i primi cittadini dem avevano inviato una lettera alla segreteria del partito chiedendo la scelta di un candidato del territorio. Ma i vertici hanno optato per l’appoggio a Marco Cappato. 

Oltre il 40% delle firme raccolte arriva dal Comune di Monza, mentre Seregno e Vimercate sono attorno al 12% ciascuno. Intanto salgono a 582 i volontari a supporto del “Comitato con Cappato”, 82 aggiunti nel weekend. Negli scorsi giorni Marco Cappato ha incontrato la cittadinanza presentando gli obiettivi della sua candidatura a oltre 2.000 persone: Monza (650 partecipanti), Lissone; Brugherio, Giussano, Seveso e Desio (250 persone), Meda e Usmate Velate 150. La mobilitazione è proseguita con tavoli informativi dove si sono fermate persone di tutte le età. Tra i temi più ricorrenti da parte dei cittadini:  

“La delusione nei confronti dell’attuale classe politica, da parte di persone che non vedono più la politica come un’attività pienamente democratica, priva del suo scopo di migliorare la giustizia, la salute e l'equità nella comunità – si legge nella nota stampa diffusa dal comitato elettorale di Cappato -. L’attuale indifferenza verso la classe politica e alle elezioni, prevale una profonda sfiducia nell'attività parlamentare perché condizionata da dinamiche “superiori” e ingovernabili dagli elettori.  L’interesse nei confronti di Marco Cappato è motivato soprattutto dall’apprezzamento su alcuni dei temi oggetto delle sue iniziative: dal fine vita, alla regolamentazione legale delle droghe, dagli investimenti nella sanità pubblica alla Democrazia partecipativa e la cittadinanza digitale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni suppletive: ecco chi sostiene Marco Cappato (oltre al Pd)
MonzaToday è in caricamento