menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Monza "boicotta" il circo (Foto repertorio da Infophoto)

Monza "boicotta" il circo (Foto repertorio da Infophoto)

“Così Monza boicotterà il circo con gli animali”

Parla Paolo Piffer, il consigliere di minoranza che si è battuto perché Monza diventasse "più civile": "Sarà un boicottaggio normato. Vi racconto il prossimo passo"

Vietare è impossibile: solo il Parlamento può farlo. Trovare rimedi, “scorciatoie”, è concesso: e Monza, i cittadini e l’amministrazione comunale lo hanno fatto. 

Da giovedì sera, giorno in cui è stata approvata in consiglio comunale la mozione presentata da Paolo Piffer, per i circhi con gli animali Monza sarà una “terra ostile”. 

L’amministrazione non può vietare la presenza in città dei circhi perché non può “riscrivere” una legge nazionale. Ma può - parola di Paolo Piffer - “rendere molto difficile ottenere le autorizzazioni che concedono le occupazioni di suolo pubblico”. 

“Attraverso i mezzi che abbiamo - spiega a MonzaToday il consigliere comunale - possiamo mettere in campo una sorta di boicottaggio normato. L’obiettivo - confessa - è rendere la vita impossibile a chi organizza i circhi, facendolo con la burocrazia, con le norme e le regole”. 

Piffer si è speso tanto per raggiungere il suo obiettivo e una serata come quella di giovedì sembra ripagarlo appieno delle energie profuse. “La più grande soddisfazione - dice - è la partecipazione del pubblico. Vedere quaranta persone ascoltare due ore e mezza di dibattito ti ripaga. Fare il consigliere comunale è faticoso e questa è la benzina che ti fa andare avanti”. 

E di andare avanti, giura, ne ha ancora intenzione. Perché la sua mozione contro i circhi con animali, approvata all’unanimità, è solo il primo passo di una rivoluzione di civiltà che va portata a termine. 

“Il prossimo passo - anticipa a MonzaToday - sarà presentare una raccomandazione all’assessore Rosario Montalbano per chiedergli di parlare ai dirigenti scolastici e convincerli ad ospitare nelle proprie scuole alcune associazioni specializzate nella difesa degli animali per far tenere loro alcune lezioni”. 

“Sarebbe - conclude Piffer - come fare educazione alla civiltà”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

social

Besana Brianza, in coda per il vaccino c'è Maurizio Vandelli

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento