Politica

Il Comune autorizza la vendita delle quote di Acsm-Agam

L'operazione, dopo la delibera di autorizzazione approvata dal consiglio comunale, consentirà di ridurre i mutui contratti dall’amministrazione e destinare parte dei risparmi a risorse per incrementare i servizi per i cittadini

Il Comune di Monza mette in vendita le quote di azioni di Acsm-Agam possedute.

Dopo un intenso dibattito che ha visto l'opposizione delle minoranze, perplesse di fronte alle modalità con cui è stato scelto, attraverso un bando a invito, l'Advisor tecnico che se ne occuperà, la delibera che autorizza la vendita è stata approvata in consiglio comunale.

Il documento dà il via libera alla vendita di una quota di azioni possedute dal Comune di Monza della multiutility quotata in borsa che opera nel campo dell’energia e dell’ambiente. L'ente monzese possiede una quota di Acsm-Agam pari al 29,1% mentre un pacchetto del 24,8% è detenuto dal comune di Como, il 21,9% del capitale dell'azienda è in mano ad A2A e il resto delle azioni è flottante sul mercato azionario.

La vendita delle azioni, che può avvenire anche per lotti, è autorizzata per una quantità di azioni comprese tra un 1/6 e 1/3 di quelle attualmente detenute dal comune monzese. L'operazione, secondo quanto contenuto nella delibera approvata, consentirà di destinare i proventi della vendita alla riduzione dei mutui contratti dall’amministrazione comunale. La scelta permetterà di ottenere dei risparmi sugli interessi pagati sui mutui che mobiliteranno risorse per finanziare i servizi erogati ai cittadini.

Secondo la stima resa nota dall'amministrazione "il beneficio di parte corrente è stimabile in un intervallo tra 335 mila 770 mila euro, a fronte di una riduzione della partecipazione ai dividendi stimabili tra 116 mila e 234 mila euro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune autorizza la vendita delle quote di Acsm-Agam

MonzaToday è in caricamento