Politica

Concertone in Villa: il Movimento Cinque Stelle dice no

Dal suo blog il consigliere regionale brianzolo Corbetta esprime le sue preoccupazioni

“Facendo seguito alla denuncia pubblica sull’intenzione espressa del Presidente della Regione Lombardia di organizzare un ‘concertone’ a luglio presso il Parco della Villa Reale a Monza, ho depositato un’interrogazione alla Giunta”.

A parlare, dal suo blog, è Gianmarco Corbetta, consigliere regionale brianzolo, che si schiera contro l’iniziativa del governatore lombardo Maroni.

“Per il Movimento l’idea di un concerto nel parco è assurda. Villa Reale non può sopportare la presenza di migliaia di spettatori in un giardino che rappresenta un gioiello botanico e che ospita un bene storico architettonico di pregio. A Monza ci sono spazi e luoghi ben più adeguati ad accogliere spettacoli musicali”.

La preoccupazione è in primo luogo rivolta al patrimonio artistico e naturale del Parco e per questo Corbetta si domanda “se è stato valutato, di concerto con la Soprintendenza ai Beni Culturali, il Consorzio del Parco e il Comune di Monza, l’impatto ambientale dell’evento e quali interventi intende fare per mettere in sicurezza la zona e assicurare l’incolumità degli spettatori”.

Tutte domande queste a cui si attendono le risposte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concertone in Villa: il Movimento Cinque Stelle dice no

MonzaToday è in caricamento