Prolungamento della M5 a Monza, i sindaci: "Adesso Roma faccia la sua parte"

Nel pomeriggio di giovedì 29 novembre si sono riuniti i consigli comunali di Monza e Milano

La riunione (foto di Sumaya Abdel Qader, Fb)

Una seduta straordinaria del consiglio comunale di Monza e Milano. Uno solo l'ordine al punto del giorno: il futuro della linea metropolitana M5 di Milano e il suo prolungamento verso Monza. 

Allevi: "È una giornata storica, Monza ha fame di mobilità"

"È una giornata storica per Monza, siamo in un posto unico e storico per la città per per il nostro territorio — ha chiosato il primo cittadino di Monza Dario Allevi —. Il nostro territorio ci chiede infrastrutture, qui siamo abituati a lavorare in squadra e questo Consiglio aperto e congiunto ne è dimostrazione".

"Bisogna dare infrastrutture per continuare a permettere a questo territorio di andare veloce, c’è bisogno di mobilità – ha proseguito Allevi -. La Brianza tutta rappresenta la nona città italiana e sono 45 anni che sentiamo parlare di prolungamenti. Gli ingredienti dello sviluppo qui li conosciamo bene, la M5 è strategica perché unisce due territori che vanno di pari passo. L’opera non è più rinviabile".

Sala: "Un mondo intero guarda a questo territorio"

"C’è un mondo che guarda a questo territorio con rinnovato interesse, è molto importate gli scenari internazionali – ha dichiarato Sala, intervenuto dopo il sindaco Allevi -. Dobbiamo avere l’ambizione di essere una eccezione rispetto a tanti vizi italiani, crescere nel nostro destino e passare dal meno al più. Questo appartiene al nostro territorio: ora la palla passa al governo, noi ci aspettiamo che faccia la sua parte. La vera giornata storica con oggi sarà quando inizieremo a scavare: sono un uomo pratico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le tappe per la realizzazione della metro a Monza

Dopo l'approvazione del dollo studio di fattibilità tecnico economico redatto dagli esperti di Metropolitana milanese (lunedì 3 dicembre sarà votato dal parlamentino di Milano) il progetto partirà alla volta del ministero. I comuni chiederanno un finanziamento ministeriale di 900milioni di euro: il 72% dell'investimento, stimato in 1,250 miliardi. Gli altri 350 milioni saranno sborsati dagli enti coinvolti: provincia e città metropolitana escluse, la fetta maggiore dovrebbe metterla il Pirellone, mentre i comuni contribuiranno in base alle stazioni costruite sui loro territori. La risposta romana — che è quella che deciderà se la linea verrà realizzata o meno — dovrebbe arrivare nella primavera del 2019. Successivamente verrà sviluppato il progetto esecutivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento