Politica Desio

Desio, istituito il registro comunale per il "Testamento biologico"

Approvato durante l'ultimo consiglio comunale il registro che permette ai cittadini di dare indicazioni sulla scelta delle cure a cui essere sottoposti in caso di perdita permanente della coscienza

"Dopo il conferimento della cittadinanza onoraria ai bambini stranieri nati in Italia e residenti a Desio, la nostra città raggiunge un altro importante traguardo sul tema dei diritti civili".

Ha commentato così Jenny Arienti, consigliera comunale del Partito Democratico a Desio l'approvazione durante l'ultima seduta del consiglio del registro per il "Testamento Biologico".

L'approvazione di un registro che permette ai cittadini di dare indicazioni sulla scelta delle cure a cui essere sottoposti in caso di perdita permanente della coscienza è avvenuto in seguito a un lungo confronto con tutte le forze politiche presenti in aula.

Attraverso questo strumento sarà possibile per i cittadini dare indicazioni in merito alla volontà in materia di donazione degli organi, cremazione e rito funebre.

"In concreto, il Comune si farà carico di custodire la busta chiusa contente le dichiarazioni del testatore, il quale in ogni momento potrà revocarle o modificarle" spiega ancora Jenny Arienti "Un servizio, oltre che un diritto, che viene garantito gratuitamente dal nostro Comune a tutti i cittadini che abbiano il desiderio di esprimersi in tal senso. Questo per noi rappresenta la difesa di una libertà fondamentale e del principio di autodeterminazione dell’individuo sanciti dalla Costituzione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Desio, istituito il registro comunale per il "Testamento biologico"

MonzaToday è in caricamento