Politica Via Guido Galli

Chiusura tribunale, il 3 ottobre la Lega in piazza a Desio

"La spending review deve essere attuata per limitare o eliminare gli sprechi - ha proseguito - e non per chiudere gli enti virtuosi" dice il consigliere regionale lumbard Massimiliano Romeo

DESIO - La Lega Nord scende in piazza contro la soppressione del Tribunale di Desio, prevista dalla manovra sulla spending review del Governo che ha disposto la riorganizzazione degli uffici giudiziari e l'accorpamento di parte delle sezioni distaccate. "Non è nostra intenzione piantare bandierine di partito – ha spiegato il consigliere regionale del Carroccio Massimiliano Romeo – ma farsi sentire per convincere il Governo a tornare sui propri passi. La spending review deve essere attuata per limitare o eliminare gli sprechi – ha proseguito – e non per chiudere gli enti virtuosi". Secondo la Lega Nord, infatti, il Tribunale serve un territorio con 400mila abitanti e, ogni anno, vengono portati a termine 6mila procedimenti civili e mille penali. Il presidio contro la chiusura si terrà il 3 ottobre, davanti al Tribunale in via Guido Galli. Nelle scorse settimane il Consiglio regionale della Lombardia aveva approvato una mozione presentata dalla Lega Nord, contro la soppressione delle sezioni distaccate e degli uffici del giudice di pace.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura tribunale, il 3 ottobre la Lega in piazza a Desio

MonzaToday è in caricamento