Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Centro Storico / Piazza Trento Trieste

Piffer apre il dibattito sul cane antidroga: "Quanto è costato quell'intervento al Comune?"

Il consigliere di Cambia Monza ha sollevato il caso in consiglio comunale lunedì 16 giugno

Sull'utilità non c'è dubbio ma quanto sollevato dal consigliere di Cambia Monza Paolo Piffer in consiglio comunale a Monza lunedì 16 giugno sulla nuova iniziativa anti-droga comunale parte da una riflessione di tipo diverso.

Ira, questo il suo nome, è appena entrato in servizio e già ha scatenato polemiche.

La nuova frontiera per combattere il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti a Monza cammina a quattro zampe.

Si tratta di un cane antidroga che, a noleggio per 500 euro per quattro ore, setaccia il territorio a caccia di droga e stupefacenti. 

Non avendo le risorse per una vera e propria unità cinofila per il presidio del territorio sono stati investiti nell'iniziativa 5mila euro per garantire lo svolgimento di vari interventi durante l'anno.

Ma è proprio sull'aspetto economico che c'è chi contesta.

"Tutto questo movimento di forze per un paio di canne addosso a un ragazzo" ha esordito il consigliere di Cambia Monza, Paolo Piffer, in consiglio comunale.

"Escludendo tutte le riflessioni di natura culturale legate all'utilizzo di sostanze stupefacenti, bisogna fare una riflessione di tipo economico. Quanto è costata al Comune l'iniziativa e che risultati ha ottenuto?" ha poi continuato, prendendosi l'impegno di discuterne direttamente con il primo cittadino, Roberto Scanagatti. 

Nelle parole di Piffer non è mancata nemmeno un pò di ironia quando, premettendo il suo amore per gli amici a quattro zampe, con il sorriso sulle labbra, ha commentato: "tra l'altro guadagna più di me". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piffer apre il dibattito sul cane antidroga: "Quanto è costato quell'intervento al Comune?"

MonzaToday è in caricamento