Via Bergamo, al via il piano contro gli "eccessi" della movida

Gli interessi degli esercenti, la voglia di svago e chiacchiere dei clienti e il diritto al relax dei residenti: il comune di Monza ha messo a punto un piano sperimentale per l'area in vigore fino a fine settembre

Via Bergamo a Monza (Vise1974 /Instagram)

Giro di vite nella via della movida monzese con divieti e coprifuoco in vigore per tutta l'estate.

Dopo l'esposto presentato dai residenti contro il "chiasso" e i disordini nel quartiere più vivo della città e in seguito al blitz e ai controlli delle forze dell'ordine di qualche settimana fa, è arrivata la riposta del comune.

In un piano sperimentale che resterà in vigore fino a fine settembre dal municipio sono state dettate le linee direttive per disciplinare l'attività degli esercenti, l'affluenza dei clienti e la circolazione nella zona di via Bergamo. 

Gli interessi in gioco sono tanti e diversi: da una parte ci sono i gestori dei locali che soprattutto in estate puntano ad attrarre più persone per due chiacchiere all'aperto sorseggiando una birra, poi ci sono i frequentatori della via della movida che si danno appuntamento nel fine settimana nei numerosi locali in cerca di svago e compagnia e da ultimo, ma non per legittimità di rivendicazione, il diritto dei residenti a rilassarsi tra le mura domestiche.

Dal 24 luglio fino al 27 settembre per disciplinare la movida e "venire incontro alle esigenze dei numerosi frequentatori dei tanti locali pubblici presenti in via Bergamo, dei legittimi interessi degli esercenti e dei residenti" scatterà un piano di divieti.

Il venerdì e il sabato dalle 20 alla 1 la via verrà chiusa al traffico nel tratto fra via Pesa del Lino e via Canova e lungo tutta la strada invece resterà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata. Il divieto di accesso invece non sarà valido per i residenti che vi potranno accedere normalmente.

Per i locali scatterà il coprifuoco alle 2 di notte, con l'obbligo di chiusura mentre dal giovedì al sabato la musica dovrà essere spenta categoricamente entro la 1.

Per gli altri giorni gli esercenti dovranno invece rispettare l'imposizione della chiusura alla 1 di notte e far cessare la musica entro mezzanotte.

Tra i divieti introdotti per regolamentare la movida c'è anche la vendita di bevande in bottiglie di vetro: a partire dalle 20 i commercianti non potranno somministrare bevande in bottiglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Milano, va a trovare il papà in ospedale ma trova il letto vuoto: "Suo padre è morto da ieri"

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Maxi blitz della polizia ai giardinetti e un elicottero in volo sopra Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento