rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Elezioni comunali 2022

Barbara e Giuseppe uniti nella vita e (sperano) anche in consiglio comunale

Una coppia unita da 23 anni, genitori di 3 figli e adesso impegnati insieme per le amministrative monzesi

Barbara Sala e Giuseppe Villa sono insieme da 23 anni. Una coppia molto affiatata, genitori di 3 meravigliosi figli di 13, 11 e 8 anni. Adesso, ad unirli, anche la politica. Barbara e Giuseppe si candidano alle amministrative di Monza del 12 giugno nella lista di Forza Italia con il sogno di sedere insieme tra i banchi del consiglio comunali portando avanti quelle battaglie che da sempre li appassionano.

"Una vita in Forza Italia"

Barbara, 45 anni, mamma a tempo pieno, da poco ha iniziato anche a insegnare uncinetto, taglio e cucito. Una passione che durante l'emergenza sanitaria aveva visto la monzese creare una task force di volontarie che avevano realizzato e donato mascherine. Giuseppe, 50 anni, una vita nel commercio nel negozio di fiori della famiglia. È proprio Giuseppe che ha trasmesso a Barbara la passione per la politica e per l'impegno a sostegno della comunità. "Milito in Forza Italia da tantissimi anni - racconta -. Ho anche ricoperto il ruolo di consigliere nella Circoscrizione 2 ai tempi della giunta Faglia". Adesso ha trasmesso la passione anche a Barbara che, oltre al lavoro di insegnante, mamma, consigliera di classe dei suoi 3 figli, consigliera dell'associazione Capirsi Down (l'ultimogenito ha la sindrome di Down) adesso scende in campo anche in politica.

"Aiutare i fragili"

"Sarà un modo anche per stare più tempo insieme e per non parlare soltanto dei nostri figli - commenta ironicamente Giuseppe -. Sono contento che Barbara abbia scelto di vivere questa avventura perchè so quanto tiene soprattutto alle questioni sociali e vuole aiutare le persone fragili e i loro familiari". Barbara si appassiona quando parla di questo argomento che tocca ogni giorno con mano. "Giorgio ha 8 anni ed è nato con la sindrome di Down - spiega -. Da quel momento mi si è aperto un mondo prima sconosciuto. Le difficoltà delle famiglie, la lentezza della burocrazia, la difficoltà a comprendere i meccanismi della pubblica amministrazione. Io non mi fermo di fronte ai problemi e alle porte chiuse, ma vorrei con il mio impegno in politica aiutare anche quelle famiglie che invece non hanno la forza o i mezzi per combattere per la tutela dei diritti della persona con disabilità". E mentre Barbara è pronta ad impegnarsi nel settore del sociale, Giuseppe si mette a disposizione di Monza nel settore del commercio. "Sono cresciuto a pane e bottega. Sono figlio di commercianti e sono un commerciante. Conosco i meccanismi, i problemi e i bisogni del settore", conclude.  A casa Barbara e Giuseppe hanno i 3 sostenitori speciali: i loro figli. "Sono felici ed orgogliosi quado hanno saputo che mamma e papà si sarebbero impegnati per la città", concludono. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barbara e Giuseppe uniti nella vita e (sperano) anche in consiglio comunale

MonzaToday è in caricamento