Elezioni Seregno

Salvini a Seregno, un "saluto" ai contestatori: “Sono rimbambiti”

Il leader della Lega Nord, presente a Seregno al fianco del candidato di centrodestra Edoardo Mazza, è stato contestato da alcuni cittadini con uno striscione: "Io sto coi rom, voi con la mafia". Salvini: "Rimbambiti"

La maglietta con la ruspa, ormai immancabile. La solita folta presenza di simpatizzanti ed elettori. E la contestazione, anche questa immancabile ma di certo meno “importante” delle ultime uscite pubbliche. 

Mercoledì pomeriggio, il leader della Lega Nord Matteo Salvini ha partecipato a un comizio a Seregno al fianco di Edoardo Mazza, il candidato del centrodestra che domenica sfiderà William Viganò, Pd, al ballottaggio per la poltrona da primo cittadino. 

"Non perdete tempo a cercare di far cambiare idea a quelli di sinistra, perché ci sarà chi voterà Pd - ha scherzato dal palco il leader del Carroccio -. Voglio sottolineare quanto Renzi sia pericoloso. Lavora per il sindacato unico, il partito unico, la televisione unica, la moneta unica. Lui lavora per tutto unico e la storia insegna che questo approccio non porta a nulla di buono. La democrazia è diversità”.

Non tutti, però, hanno accolto bene il numero uno della Lega. Alcuni contestatori hanno appesa a una finestra uno striscione eloquente: “Io sto con i rom, voi con la mafia”. 

Secca la replica di Salvini: “Sono rimbambiti”. Una risposta, questa, accompagnata dai fischi dei presenti rivolti in direzione della finestra dei - pochi - contestatori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini a Seregno, un "saluto" ai contestatori: “Sono rimbambiti”

MonzaToday è in caricamento