Procura Monza: 800 firme "irregolari" per la la Lista Maroni alla Regionali

Sarebbe stato falsamente autenticato l'80% delle sigle. Le indagini sono state condotte dalla pm monzese Franca Macchia. L'indagato è Giuliano Beretta: "Indagini atto dovuto dopo un esposto". Silvia Enrico: "Reati penali"

Roberto Maroni (Sky tg 24)

MONZA - Avere falsamente autenticato un totale di circa 900 firme sulle 1200 raccolte nella circoscrizione di Monza e Brianza a sostegno della lista "Maroni presidente" alla Regione: questa l'accusa  mossa dalla pm della Procura della Repubblica di Monza  Franca Macchia nei confronti del consigliere provinciale monzese Giuliano Beretta.  Gli atti, con l'esito degli accertamenti, sono già stati trasmessi all'ufficio centrale elettorale presso la Corte d'Appello di Milano. Lo riferisce l'ANSA. 

Beretta, lissonese, è stato eletto con la Lega Nord.  L'inchiesta sarebbe nata dalla denuncia datata qualche settimana fa dei radicali. Le irregolarità riguarderebbero l'80% delle firme. Beretta si difende: "Nessuna irregolarità: l'inchiesta è un atto dovuto in seguito a un esposto".

"Tutte le firme sono autentiche - ha proseguito  Beretta -  in quanto tutte queste firme sono state raccolte, verificate e autenticate da me". Anche l'europarlamentare e segretario della Lega Nord-Lega Lombarda Matteo Salvini ha preso le difese di Maroni: "Solo firme vere, verissime, di donne e uomini che hanno sottoscritto la lista Maroni e voteranno per Maroni presidente. Mettono tristezza tutti gli insulti, le calunnie e il fango di queste settimane contro la Lega e i colpi di coda per evitare una vittoria del centrodestra in Lombardia, ormai sempre più vicina". "Reati penali veri e propri - ha dichiarato Silvia Enrico coordinatrice di Fare per fermare il declino - davanti ai quali, con l'orgoglio di appartenere a chi come Fare ha sempre rispettato in tutto e per tutto la legge, viene solo da chiedersi: adesso chi si dimette?". E' arrivato anche, via Twitter, un commento di Oscar Giannino: "Dopo Albertini,a Monza inchiesta su firme false lista Maroni - scrive l'ex presidente di Fare - Vediamo un po' i veri falsari pubblici,elettorali e dei soldi del contribuente!".  "Procura di Monza indaga su 900 firme false per Maroni. Ieri blaterava di moralità, vergogna!". Lo ha scritto l'ex sindaco di Milano Gabriele Albertini commentando l'inchiesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cinisello Balsamo, bimba di 4 anni investita da auto: soccorsa e portata al San Gerardo

  • Visite e tamponi post covid gratis in Lombardia: a Monza un solo nuovo caso

  • Auto rubate smontate in pausa pranzo e rivendute in un demolitore di Monza: 10 arresti

  • Aggredita insieme al suo volpino da due pitbull lasciati liberi: portata via in codice giallo

  • La cocaina in macelleria a Monza e il giro d'affari da 20mila euro a settimana: 12 arresti

  • Mascherine obbligatorie in Lombardia fino al 14 luglio: "Fa caldo, ma la indosso anche io"

Torna su
MonzaToday è in caricamento