Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Via Arosio

Il vagone che prima di Torino è stato nella nostra città è utile più di tante parole"

Il discorso del sindaco di Monza Roberto Scanagatti in occasione della cerimonia in via Arosio per le celebrazioni della Giornata della Memoria

Ottantasette cittadini monzesi deportati nei campi dell'orrore nazista.

Due gli ebrei monzesi strappati alla propria vita, ai propri cari e trasferiti nei lager, 85 gli oppositori al regime fascista e 22 i sopravvissuti alla prigionia.

Questi i numeri della tragedia che la storia ci ha consegnato. Dietro ogni cifra c'è un nome, una persona e una storia a cui in occasione del 27 gennaio 2015, Giornata della Memoria, è andato un pensiero durante le Celebrazioni organizzate in via Arosio martedì mattina.

Il sindaco di Monza Roberto Scanagatti ha voluto tenere un piccolo discorso durante la ricorrenza della Giornata della Memoria per mantenere vivo, nel settantesimo anniversario, il ricordo di tutti sulla immane tragedia di milioni di ebrei e nemici politici del nazismo caduti nei campi di prigionia e di sterminio.

"Con questa cerimonia - ha commentato alla vigilia dell'appuntamento il primo cittadino monzese - daremo inizio a un anno particolare, l’anno del settantesimo anniversario della vittoria della Resistenza, che la nostra città intende celebrare con una serie di iniziative indirizzate in particolare ai giovani. E’ a loro che dobbiamo trasmettere la lezione di tanti caduti e di tutti quei deportati nei lager nazisti, come il nostro Vittorio Bellini, recentemente scomparso, che sono tornati e che hanno trascorso la vita a tenere viva la memoria, soprattutto nelle scuole, perché simili tragedie non si ripetano mai più. Vogliamo che i luoghi della nostra città parlino di loro". 

Il primo cittadino monzese nel Giorno della Memoria è voluto tornare anche sulla polemica innescata dalle parole di "un funzionario dello Stato a Torino" che ha definito "il vagone della memoria, che abbiamo ospitato a Monza due anni fa, “un baraccone” e una “pagliacciata”, definendolo un fatto "vergognoso oltre che gravemente offensivo". 

Leggi qui tutti gli appuntamenti organizzati a Monza in occasione della ricorrenza. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vagone che prima di Torino è stato nella nostra città è utile più di tante parole"

MonzaToday è in caricamento