Politica

Giovani Padani della Brianza a Barcellona: "La Lombardia faccia come la Catalunya"

Una delegazione dei Giovani del Carroccio di Monza e Brianza a Barcellona per il voto sull'indipendenza del 9 novembre. Annunciato un banchetto sabato a Monza

Una delegazione dei Giovani del Carroccio di Monza e Brianza il 9 novembre era presente in Catalunya per il voto sull’indipendenza.

“I catalani vogliono l’indipendenza e con il voto di domenica lo hanno dimostrato al mondo intero" ha commentato Alessandro Corbetta, coordinatore dei Giovani Padani della Brianza, a seguito della consultazione di domenica 9 novembre che, nonostante fosse stata dichiarata illegale dal Tribunale Costituzionale spagnolo, ha visto oltre 2 milioni e 300mila catalani recarsi alle urne e votare per l’80% a favore dell’indipendenza da Madrid.

Sulla scia di quanto avvenuto a Barcellona dove i Giovani Padani della Brianza erano presenti per manifestare con il Vicepresidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) e altri indipendentisti lombardi a favore del diritto di decidere della Catalunya, sabato a Monza è stato organizzato a Monza un banchetto per sensibilizzare i cittadini sulla possibilità dell'indipendenza della Lombardia.

“Quando un popolo si mobilita in questo modo – Continua Corbetta - non si può far finta di nulla. L’Europa deve affrontare una volta per tutte la ‘questione catalana’ per concordare una separazione consensuale tra la Spagna e la regione di Barcellona. E' arrivato il momento che anche la Lombardia faccia come la Catalunya: non possiamo morire di burocrazia e tasse italiane. Vogliamo un referendum sull’autonomia per trattenere sul territorio le nostre risorse e riprendere in mano il nostro futuro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani Padani della Brianza a Barcellona: "La Lombardia faccia come la Catalunya"

MonzaToday è in caricamento