Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Interrogatorio di garanzia per Brambilla: "Ha chiarito tutto"

Interrogato dal gip, l'ex assessore provinciale avrebbe chiarito tutte le sue posizioni, soprattutto in merito all'appartamento della figlia. "E' stato scelto per competenza e non come contropartita", ha dichiarato il suo legale

"Stiamo parlando dell'uomo che negli ultimi 15 anni ha scritto tutte le leggi urbanistiche della Lombardia". E' con queste parole che i legali di Antonino Brambilla motivano la scelta del loro assistito (attualmente in carcere) come assessore alla pianificazione territoriale e ai parchi della provincia di Monza. Competenza, insomma, e non per contropartita di accordi corruttivi.

Brambilla, ieri, durante la prima parte dell'interrogatorio di garanzia ha motivato tutti gli addebiti dilungandosi in particolare sull'appartamento della figlia, che secondo le carte sarebbe - appunto - una contropartita di accordi illeciti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interrogatorio di garanzia per Brambilla: "Ha chiarito tutto"

MonzaToday è in caricamento