Politica Piazza Cambiaghi

Maroni da Monza apre a Letta: "Se ci viene incontro, non voteremo contro"

Il presidente Roberto Maroni questa mattina è arrivato in città per incontrare le imprese del territorio. L'occasione è stata però propizia per i cronisti per spingere il segretario a chiarire il suo pensiero anche sulle vicende nazionali

MONZA - Saranno due i sottosegretari regionali che il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, nominerà nei prossimi giorni. Uno di questi, come ha spiegato il governatore a margine di un incontro tenuto questa mattina nella sede della Camera di Commercio brianzola, "avrà il compito di seguire i rapporti istituzionali, l'attuazione del programma e Expo 2015".

Il secondo sottosegretario regionale, che arriverà probabilmente dalla provincia di Monza, si occuperà di "ridurre i tempi e i costi della burocrazia per le imprese e di seguire un gruppo di lavoro per l'innovazione e per uscire dalla crisi", che avrà il suo centro proprio a Monza.

L'INCONTRO - Il presidente  Roberto Maroni questa mattina è arrivato in città per incontrare le imprese del territorio. L'occasione è stata però propizia per i cronisti per spingere il segretario federale della Lega Nord a chiarire il suo pensiero anche sulle vicende nazionali, e in particolare sul nuovo Governissimo.   "Se Letta nel suo intervento dirà alcune cose che ci stanno a cuore - ha spiegato ai giornalisti -  non escludo che alla fine ci sarà un atteggiamento che non è il voto contrario. Vuole dire - ha aggiunto - che non voteremo contro dando apertura credito".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni da Monza apre a Letta: "Se ci viene incontro, non voteremo contro"

MonzaToday è in caricamento