Meda, il consiglio di Stato ribalta la sentenza: il sindaco é Caimi

Il consiglio di Stato ha ribaltato la sentenza del TAR

Gianni Caimi

MEDA - Colpo di scena a Meda. La realtà ha superato la più incredibile delle fantasie. Il consiglio di Stato ha ribaltato la sentenza del TAR che nei mesi scorsi aveva messo sulla poltrona di primo cittadino Giorgio Taveggia. Il ricorso era stato presentato da Gianni Caimi.

Caimi, eletto a maggio 2012 per un solo voto, era rimasto sindaco per circa sei mesi. Anche oggi vince per un solo voto di scarto: le due schede contestate sono state reinterpretate dai magistrati.

Scatoloni in vista quindi per la "nuova" maggioranza che sarà costretta a traslocare: gli effetti si ripercuoteranno infatti sulla composizione del consiglio comunale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento