L'appello per la metropolitana a Monza arriva a Pisapia

Una lettera dell'associazione HQ San Fruttuoso 2000 al sindaco del capoluogo lombardo: "La metropolitana tra Milano e Monza è urgente e fondamentale, anche per la stessa Milano"

Un vagone della metropolitana

Milano dimentica Monza e per rinfrescare la memoria sulla questione metropolitana l'Associazione HQ San Fruttuoso ha inviato al sindaco del capoluogo lombardo Giuliano Pisapia una lettera-appello.

"Dagli anni sessanta a oggi, la realizzazione di diverse linee di metrò dentro il perimetro del Comune di Milano non ha risolto i problemi (di traffico e inquinamento, ndr), ed è evidente la ragione: Milano richiama migliaia di pendolari i quali, ci consenta di sottolinearlo, sono indispensabili per la sua attività economica. A loro non è data un’adeguata offerta di trasporto pubblico" esordisce critica la missiva.

Leggi qui il testo della lettera integralmente.

Secondo quanto sostenuto dal Comitato che a breve consegnerà in Regione i risultati della petizione indetta per chiedere la metropolitana a Monza che ha già raccolto oltre 9mila adesioni, la rete metropolitana milanese è eccessivamente sviluppata all'interno dei confini cittadini ma taglia fuori i comuni limitrofi per cui non è pensato un adeguato accesso al sistema di trasporto pubblico. 

"Abbiamo inviato al sindaco di Milano Pisapia una lettera-appello chiedendogli di impegnarsi per la metropolitana Milano-Monza", spiegano dall'Associazione, "Ci sono ragioni molteplici che la giustificano. Ad oggi, invece, il capoluogo continua a proporre progetti dentro i confini della città, come il prolungamento della M5 verso Settimo/Figino, uno spreco che duplica l’estensione della M1 sino a Baggio".

"Gli sviluppi ulteriori della rete metrò esclusivamente dentro la città di Milano, così come indicati nel vostro PUMS, rappresentano una prospettiva sempre più squilibrata e sempre meno utile ed efficace, generando tra l’altro maggiori carichi di traffico e più inquinamento nelle vostre periferie" scrive il Comitato al sindaco Pisapia a cui si presenta anche un'analisi del rapporto tra superficie comunale, numero di abitanti e km di rete metropolitana dove Milano, con i suoi 67,6 km di rete metropolitana per milione di abitanti, supera addirittura Londra.

"Le chiediamo di aderire alla nostra iniziativa, guardando a Milano e Monza come si guarda a Parigi e Versailles" - esorta ancora l'Associazione - "Milano può fare molto al tavolo degli Enti che si occupano della M5, che è nata da un Accordo di Programma del 1999 che si chiama “Monza Metropolitana, collegamento tra la stazione FS Garibaldi e la città di Monza”. 

"Riteniamo che sia il momento di tornare all’obiettivo originario dell’Accordo di programma del ‘99 per sviluppare finalmente la linea viola verso Cinisello Balsamo e la Brianza, ben sapendo che i dati origine-destinazione degli spostamenti di persone non solo giustificano questa scelta, ma anzi la sollecitano come urgente (analisi MM Spa 2007 e 2012)" conclude il Comitato, sollecitando Pisapia ad analizzare i dati e i documenti che giustificano come fondamentale il collegamento tra Monza e Milano per mezzo della rete metropolitana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento