Com. Stampa Giovane Italia: "Basta carrozzoni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Comunicato stampa Giovane Italia Monza e Brianza

SAREMO SEMPRE AL FIANCO DI CHI SI BATTERÀ PER LA QUOTA 100% MERITO


“C'é un'Italia che guarda al futuro. E ce n'è una che, invece, resta ancorata al passato,
criticando e recriminando. Noi guardiamo avanti”.

Questo il commento a caldo di Martina Sassoli, vice coordinatore nazionale dei giovani
del Pdl, all’indomani della chiusura del workshop di tre giorni svoltosi a Fiuggi dal 21 al 23
giugno.
Un appuntamento al quale hanno partecipato oltre 700 ragazzi provenienti da tutta Italia,
che si sono confrontati all’interno delle otto sessioni di lavoro (welfare, innovazione,
liberalizzazioni, esteri, ambiente, sviluppo economico, riforme istituzionali e lavoro), dando
vita a un documento programmatico di governo.
“Fino ad oggi ci siamo limitati ad ascoltare e a fare i portavoce sui territori di quanto deciso
dalle prime linee.
Oggi, Giovane Italia, decide che é arrivato il momento di prendere il
proprio posto, quello per cui ha atteso e per cui si é preparata per anni, occupando quelle
prime linee con facce ma soprattutto idee nuove. E con una logica nuova: quella del
talento”
“Le nostre esperienze sviluppate all’interno dei consigli comunali, provinciali e regionali di
tutta Italia, insieme alla passione e alla nostra preparazion
e hanno reso questa tre giorni
un’importante occasione per definire le priorità del nostro Paese, ma soprattutto per capire
quali riforme siano imprescindibili per la nostra generazione”.
Un no secco al nuovo incremento dell’Iva così come una sonora bocciatura al ddl lavoro in
discussione alla Camera. “Bocciamo questo Governo per le misure adottate in ambito
economico e in merito al mercato del lavoro. Misure che stanno piegando un’intera nazione
già profondamente provata dalla crisi economica e che ha paura del domani”
“La nostra è una battaglia non solo generazionale, ma per tutto l’elettorato di centrodestra.
Quell'elettorato fatto di artigiani, piccoli imprenditori e commercianti, ma ancora dai liberi
professionisti, dagli start uppers
, quei giovani che nonostante tutto esistono e resistono,
creando nuova impresa per e nel nostro paese.
Un elettorato che chiede un'imposizione fiscale meno opprimente e più equa, una vera
liberalizzazione dei servizi, una sburocratizzazione dello stato, misure di defiscalizzazione
per l’export”
“In un momento in cui lo sport nazionale sembra essere il gioco al massacro dei partiti,
i giovani pensano a definire le linee programmatiche del futuro.
E a chi ci chiede del
futuro del Pdl rispondiamo che saremo sempre al fianco di chi si batterà per la logica
del 100% merito, così come più volte rimarcato dal nostro segretario nazionale
Angelino Alfano.”
Fiuggi 24 giugno 2012

I più letti
Torna su
MonzaToday è in caricamento