Monza: maxi bollette, Paolo Romani indagato per peculato

Il procedimento sarebbe stato aperto d'ufficio dopo le inchieste pubblicate nei giorni scorsi sui quotidiani locali sull'uso dei telefoni del Comune. Cinquemila euro il conto in due mesi

Paolo Romani qualche giorno fa a Monza (foto AP)

L'ex ministro allo Sviluppo Economico Paolo Romani è indagato dalla Procura di Monza: il parlamentare del Popolo della Libertà è accusato di peculato. L'iscrizione nel registro degli indagati sarebbe avvenuta d'uffcio dopo le inchieste dei giornali locali dei giorni scorsi sulle bollette extralarge notificate a Palazzo. Secondo gli inquirenti Romani avrebbe concesso in uso alla figlia un telefono cellulare ricevuto dal Comune di Monza. Salatissimo il conto: 5.000 euro in due mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paolo Romani  è stato assessore con delega al PGT, e attualmente ricopre la carica di assessore all'Expo.  Pochi giorni fa è comparso in città per presentare la lista del Popolo della Libertà.  Secondo quanto  riportato dal quotidiano romano La Repubblica,  il deputato ha dichiarato di utilizzare quattro telefoni cellulari nell'ambito della sua attività lavorativa. Nel corso degli spostamenti tra Milano e Roma, ha spiegato, è possibile che al numero in questione possa aver risposto la segretaria o la figlia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento