Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Monza, Massimo Ponzoni: i pm Costa e Mapelli chiedono il giudizio immediato

Questa la richiesta dell'accusa al giudice per le indagini preliminari Maria Rosaria Correra, che aveva già rifiutato i domiciliari. L'ex assessore regionale all'Ambiente è in carcere dal 17 gennaio

Giudizio immediato per Massimo Ponzoni. La richiesta è stata avanzata dai pubblici ministeri Donata Costa e Walter Mapelli. Bancarotta nell'ambito del crac Pellicano, concussione e altri reati le accuse che pendono sul capo di di Ponzoni, primo eletto in Brianza con 11 mila preferenze alle elezioni regionali del 2010 ed ex golden boy del Pdl sul territorio. Il giudice per le indagini preliminari Maria Rosaria Correra aveva rigettato nel mese di febbraio la richiesta di arresti domiciliari presentata dagli avvocati Luca Ricci e Segio Spagnolo, legali dell'ex assessore regionale all'Ambiente. Sarà lei a dover decidere anche questa volta. Ponzoni è in carcere dal 17 gennaio scorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza, Massimo Ponzoni: i pm Costa e Mapelli chiedono il giudizio immediato

MonzaToday è in caricamento