Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Regione: mozione Pdl-Lega contro l'abolizione delle province

Il Pd: "Incredibile battaglia di retroguardia". I grillini si astengono: "Le province vanno eliminate"

Il consiglio regionale lombardo ha approvato una mozione contro l'abolizione delle province, considerate dall'esponente del Pdl Mauro Parolini (primo firmatario) ingiustamente sul banco degli imputati degli sprechi di denaro pubblico: "Il bilancio delle province - ha affermato Parolini - è complessivamente di 15 miliardi di euro, contro gli 800 dello stato". Il suo collega di partito Giulio Gallera gli ha fatto eco: "Siamo per la riforma dell'architettura istituzionale purché fatta in modo serio", ha spiegato. Nella mozione si chiede tra l'altro al governo di lasciare alle regioni un'autonomia su come organizzare il territorio interno.

Un plauso è arrivato dall'unione province lombarde, il cui presidente Massimo Sertori (Sondrio) ha spiegato che la "votazione conferma il ruolo fondamentale degli enti intermedi".

Contrario alla mozione il centrosinistra. I consiglieri del Patto Civico, a cominciare da Umberto Ambrosoli, l'hanno fortemente criticata. "Il tema della rimodulazione dei poteri richiede un confronto ampio e autorevole", ha spiegato in aula l'ex candidato alla presidenza della regione. Il Partito democratico ha parlato di "voto di retroguardia": "E' incredibile che sia proprio la Lombardia a combattere in difesa dello status quo", hanno affermato Enrico Brambilla e Corrado Tomasi: "La regione non dovrebbe porsi in opposizione preconcetta al governo".

Il Movimento 5 Stelle, ribadendo la necessità di eliminare le province, si è astenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione: mozione Pdl-Lega contro l'abolizione delle province

MonzaToday è in caricamento