Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Fare, le dimissioni di Giannino. "Inoffensive ma gravi balle private"

Il leader si è dimesso nel pomeriggio di mercoledì. Giannino resta comunque candidato premier di Fare.

MONZA - Oscar Giannino si è dimesso da presidente di Fare per Fermare il Declino.  L'annuncio in un tweed. "Dimissioni irrevocabili in direzione. I danno su di me per inoffensive ma gravi balle private non devono nuocere a Fare 2013". Ora il partito si trova decapitato a quattro giorni dalle elezioni, nonostante la pronta sostituzione con l'avvocato Silvia Enrico. Giannino resta comunque candidato premier di Fare. 

LA POLEMICA - Le dimissioni sono arrivate per le polemiche seguite all'uscita di scena di Luigi Zingales, docente a Chicago. Zingales aveva dichiarato di aver fatto un passo indietro perchè si era reso conto che Giannino non aveva mai conseguito il master in economia a Chicago di cui aveva parlato in alcune interviste. "Abbiamo preso atto con tristezza del passo indietro che Oscar Giannino ha fatto e che era inevitabile» ha commentato il candidato presidente di Fare alle Regionali in Lombardia Carlo Maria Pinardi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fare, le dimissioni di Giannino. "Inoffensive ma gravi balle private"

MonzaToday è in caricamento