Politica Lissone

Lissone, il pane non venduto sarà donato alle famiglie in difficoltà

L’iniziativa di alcuni esercenti, con l’accordo del Comune: il pane e i prodotti da forno rimasti invenduti a fine giornata saranno donati alle famiglie

Un modo per non sprecare il cibo. Ma, soprattutto, un modo per aiutare le famiglie in difficoltà. 

A Lissone, il pane e i prodotti da forno rimasti invenduti a fine giornata lavorativa saranno donati alle famiglie bisognose.

Il progetto andrà avanti fino alla fine dell'anno e le famiglie, che saranno indicate dai servizi sociali, si potranno presentare il sabato tra le 19.25 e il 19.30 e la domenica e il lunedì tra le 12.55 e le 13.

Gli utenti del servizio, racconta “Il Giorno”, dovranno presentare un documento rilasciato dal Comune e potranno ritirare gratuitamente i prodotti invenduti. 

Le assistenti sociali individueranno due o tre famiglie per ogni negozio che sceglierà di aderire al progetto. La priorità sarà riservata ai nuclei familiari “che presentino disagio economico, con priorità per i nuclei con minori o persone invalide”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lissone, il pane non venduto sarà donato alle famiglie in difficoltà

MonzaToday è in caricamento