Politica Vimercate

Una petizione dei cittadini per opporsi al centro di smistamento profughi

La proposta è partita da un cittadino residente a Vimercate che ha lanciato la raccolta firme online: già più di 100 sostenitori

"Anche volendo il comune non potrebbe opporsi".

Era stato con queste parole che l'amministrazione vimercatese aveva preso posizione in merito all'ipotesi della destinazione di parte del vecchio ospedale cittadino a centro di smistamento e accoglienza profughi. In merito alla questione le decisioni e gli accordi intercorrerebbero tra l'Azienda Ospedaliera e la Prefettura.

Dopo un acceso dibattito che ha animato l'intera città soprattutto attraverso i social network a opporsi ci ha pensato un gruppo di cittadini che tramite una petizione rivolta al sindaco di Vimercate Paolo Brambilla, al Dott Pietro Caltagirone, direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate  e al prefetto di Monza e Brianza Giovanna Vilasi chiedono di "impedire che parte dell'ospedale vecchio di Vimercate diventi centro di smistamento profughi".

La petizione è stata lanciata attraverso Change.org e ha già raccolto 126 adesioni per la causa. 

Nel testo si manifesta la volontà da parte dei cittadini di destinare "questa parte di struttura a funzione diversa da quella di centro di smistamento profughi" tra le proposte avanzate c'è l'idea di realizzare "locali per anziani che non possono più farcela con la pensione minima" e ancora di allestire un luogo di accoglienza per "ragazze madri bisognose".

Nell'inevitabilità dell'ipotesi del centro di accoglienza i cittadini che si sono fatti carico della petizione hanno anche avanzato l'idea di un "contributo collaborativo" per ricambiare l'ospitalità ricevuta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una petizione dei cittadini per opporsi al centro di smistamento profughi

MonzaToday è in caricamento