Politica

Piano Scuole, il premier Renzi sblocca i fondi: in Brianza 47 interventi

Scuole Belle, Scuole Nuove e Scuole Sicure. Tre ambiti di intervento per un solo obiettivo: ripartire dalla Scuola. E il piano di Matteo Renzi prende forma anche a Monza e Brianza

Il piano di edilizia scolastica, fortemente voluto dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, fin dal suo discorso di fiducia alle Camere del 24 febbraio 2014, prende il via.

I finanziamenti disposti per la Lombardia ammontano a un totale di 160.600.625,94 euro e di questi soldi una parte è destinata agli edifici scolastici di Monza e Brianza.

Tre sono gli ambiti di intervento che puntano alla realizzazione di nuovi edifici o alla manutenzione straordinaria di strutture esistenti grazie allo sblocco delle risorse dei comuni dal vincolo del patto di Stabilità, alla messa in sicurezza di tantissimi edifici grazie al finanziamento del Fondo Sviluppo e Coesione e ancora a misure di decoro e piccola manutenzione per avere scuole più belle. 

A Monza sono otto i finanziamenti sbloccati per intervenire in altrettanti edifici con cantieri che si occuperanno della messa in sicurezza delle scuole. In tutta la provincia sono 47 gli interventi disposti e pianificati dal governo che aveva lasciato carta bianca ai sindaci nell'indicare le priorità da cui partire e le situazioni di emergenza nelle loro città.

A beneficiare dello sblocco dei fondi dal vincolo del patto di Stabilità per poter costruire scuole nuove o ristrutturare le esistenti c'è Albiate, Arcore, Besana Brianza, Carate Brianza, Cavenago, Cogliate, Cornate d'Adda, Lissone, Macherio, Seregno, Sovico e Villasanta.

Tra questi comuni alcuni hanno avuto accesso anche ai finanziamenti per mettere in sicurezza attraverso manutenzione straordinaria alcuni edifici misura, questa, che coinvolgerà anche Monza, Vimercate, Usmate Velate, Ronco Briantino, Renate, Ornago, Muggiò, Misinto. Meda, Lissone, Lentate, Giussano, Burago di Molgora e Bernareggio.

A non trovare posto nell'elenco però c'è Brugherio: il sindaco Marco Troiano era stato tra i primi a rispondere all'appello del premier Renzi, mostrando la situazione della propria città con l'illusoria attesa di una scuola che dura da anni e che non si è mai concretizzata. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Scuole, il premier Renzi sblocca i fondi: in Brianza 47 interventi

MonzaToday è in caricamento