rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

L'interrogatorio di Ponzoni: "Mai fatto uso di coca"

Massimo Ponzoni è stato sentito stamattina dal gip di Monza. Ha respinto ogni accusa, sia a riguardo dell'uso di cocaina sia per le pressioni politiche sui pgt, primo tra tutti quello di Desio

Il consigliere regionale Massimo Ponzoni ha respinto gli addebiti durante l'interrogatorio di garanzia di stamattina davanti al gip Maria Rosaria Correra.

La prima smentita è stata sull'uso di cocaina. Il suo ex socio Sergio Pennati, nella famosa "lettera-testamento", l'aveva definito infatti un cocainomane abituale. I legali di Ponzoni hanno a tal proposito chiesto di effettuare una consulenza tecnica sul capello. Lunedì prossimo Franco Lodi (docente di tossicologia forense all'Università di Milano) ne preleverà uno da Ponzoni e lo esaminerà.

La seconda smentita è stata sulla corruzione. Ponzoni ha respinto ogni addebito sul punto. Ha dichiarato di non avere esercitato alcuna ingerenza sul pgt di Desio, ricordando che l'urbanista Maria Cristina Treu aveva già affermato alla procura che a suo parere non c'erano state pressioni politiche sul pgt.

Infine ha escluso totalmente di essere mai stato "remunerato" per la sua attività politica, né di avere mai "remunerato" pubblici ufficiali, smentendo totalmente ogni ipotesi di corruzione e concussione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'interrogatorio di Ponzoni: "Mai fatto uso di coca"

MonzaToday è in caricamento