Mercoledì, 19 Maggio 2021
Politica

Attentato in Nuova Zelanda, polemiche per il post della Lega: "Cristiani crepate in silenzio"

Sull'episodio è intervenuto pubblicamente anche il primo cittadino di Bernareggio Andrea Esposito

"Ogni santo giorno gli Islamici massacrano centinaia di Cristiani in giro per il mondo e nessuno mai nessuno scrive una parola in merito, nessuno scrive un articolo si indigna e si strappa le vesti. Cristiani crepate in silenzio!". 

Questo il post apparso sulla pagina Facebook della Lega di Bernareggio nella mattinata di venerdì a commento dell'attentato avvenuto in Nuova Zelanda dove in un assalto armato contro due moschee sono state uccise 49 persone e si sono registrati decine di feriti.

Il post non è passato inosservato e ha subito suscitato una serie di reazioni polemiche con decine di commenti che si sono susseguiti. Anche il sindaco del comune di Bernareggio Andrea Esposito è intervenuto e ha risposto al post polemico così, replicando dalla propria pagina Facebook: "Qualsiasi strumentalizzazione della morte di persone, a qualunque fede appartengano, per fare propaganda politica è semplicemente vergognosa. Non ci sono altre parole, punto".

Il post "incriminato" è poi scomparso dalla pagina ma le polemiche non sono svanite con un click. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato in Nuova Zelanda, polemiche per il post della Lega: "Cristiani crepate in silenzio"

MonzaToday è in caricamento