Politica San Gerardo / Via Montevecchia

Premio "Beato Talamoni", la cerimonia di consegna delle benemerenze

Il prestigioso riconoscimento alle cinque eccellenze del territorio che si sono distinte nel mondo dell'impresa, della cultura, dell'arte, del sociale, dello sport è stato consegnato venerdì nella sede della nuova provincia

Presso la nuova sede della Provincia di Monza e Brianza di via Montevecchia si è tenuta venerdì pomeriggio la cerimonia di consegna dei riconoscimenti del premio "Beato Talamoni".

Il prestigioso premio è annualmente assegnato nel giorno dell'anniversario del Santo Patrono della Brianza a cinque eccellenze del territorio che si sono distinte nel mondo dell'impresa, della cultura, dell'arte, del sociale, dello sport.

Il Presidente della Provincia di Monza e Brianza Dario Allevi ha consegnato nella nuova sede dell'Ente le cinque medaglie d'oro alla presenza delle istituzioni civili e religiose e delle autorità.

Nell'ambito della Cultura il riconoscimento è andato a Franco Gaiani, Presidente della Fondazione Gaiani che opera per la cura, la tutela e la valorizzazione del Duomo e del Museo del Duomo di Monza. Simbolo dell'eccellenza dello Sport sul territorio invece è stata riconosciuta Alessandra Marzari, Presidente del Consorzio Vero Volley di Monza per i risultati delle sue squadre sul palcoscenico nazionale pallavolistico culminati con la promozione in serie A1 di quella maschile.

Vanto per il territorio di Monza e Brianza nel mondo dell'Impresa invece è Attilio Navarra, presidente di Italiana Costruzioni Spa, a cui è stata consegnata la medaglia d'oro del Premio "Beato Talamoni" per la serietà e il rigore con cui l'impresa si è distinta per ricononsegnare alla città e al Paese la Villa Reale restaurata.

Premiato nell'ambito d'impresa anche il Gruppo Fontana che ha saputo affrontare la crisi con una marcia in più, allargando gli orizzonti di un'impresa "made in Italy", diventando un brand mondiale del settore metalmeccanico. 

Il riconoscimento alla memoria invece è andato a Suor Lucia Pulici, la missionaria saveriana di Desio uccisa in Burundi lo scorso 7 settembre.

Un particolare omaggio durante la cerimonia è stato riservato anche all'associazione "Brianza per il Cuore" che ha ricevuto una targa per i suoi progetti e l'impegno nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio "Beato Talamoni", la cerimonia di consegna delle benemerenze

MonzaToday è in caricamento