Presidio sotto la Prefettura Monza del Movimento Cinque Stelle

La mobilitazione è stata indetta per "richiamare l'attenzione dei cittadini e dei media su quello che, nel solito silenzio estivo, stanno facendo alla nostra Costituzione"

Beppe Grillo

Per venerdì 1 agosto a Monza davanti alla Prefettura in via Prina 17 è stato organizzato un presidio del Movimento Cinque Stelle a partire dalle 17.

La mobilitazione che è stata organizzata si presenta come "Call To Action" per per richiamare l'attenzione dei cittadini e dei media su quello che, nel solito silenzio estivo, stanno facendo alla nostra Costituzione".

"Non possiamo fare passare sotto silenzio l'inizio dello smantellamento di quello che resta della nostra democrazia e del nostro paese" si legge nella presentazione dell'evento.

"Noi siamo per le riforme e la modernizzazione del paese, ma non possiamo tollerare un'altra legge vergogna, figlia del patto del Nazareno tra Renzi Berlusconi che stravolgerebbe la Costituzione senza portare reali benefici agli italiani" ha spiegato Nicola Fuggetta, portavoce del Movimento Cinque Stelle Monza.

"Per questo, lanciamo un appello a tutti i soggetti monzesi e brianzoli contrari a questa riforma Anpi, Comitato Antifascista, Foa Boccaccio, Comitato Beni Comuni, Osservatorio Antimafie, Sindacati e associazioni del terzo settore, ad intervenire e partecipare affianco al M5S" si legge nel comunicato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A spiegare le ragioni della manifestazione è anche Gianmarco Corbetta, consigliere regionale lombardo: "Non sono i singoli aspetti di questa controriforma a preoccupare, ma il quadro d'insieme: i senatori non più scelti dai cittadini, i deputati che rimangono dei nominati dai capi partito, il rischio concreto di asservire organi istituzionali fin ora indipendenti (come la Corte Costituzionale) ad una parte politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento