A Monza si litiga anche sui morti: polemiche al presidio per Parigi

Lunedì alle 17.30 cittadini, associazioni e tanti politici si sono ritrovati in Arengario per un presidio di solidarietà per le vittime di Parigi. In piazza, però, non sono mancati i simboli. E non sono mancate le polemiche

Il sindaco e le bandiere dei sindacati - Foto da Fb A. Panigada

Doveva essere un momento di cordoglio sincero e silenzioso. Un minuto, un’ora, per mostrare la propria vicinanza composta e onesta. Un’occasione per riflettere insieme e per far capire a chi ora ne ha bisogno che non è da solo. E invece alla fine le buone intenzioni sono rimaste nelle aule di piazza Trento e Trieste. Perché in strada, accanto alla commozione e al cordoglio, sono scesi anche gli schieramenti politici. E, immancabilmente, anche la rabbia e le polemiche. 

Da un lato il centrosinistra che, dato il ruolo di guida della città, quella manifestazione l’aveva organizzata e promossa. Dall’altro le opposizioni, che non hanno gradito alcuni particolari di quella stessa manifestazione, trasformata - a loro dire - in un momento di propaganda. 

Per fortuna, in Arengario ha vinto la solidarietà. Ma, smessi i panni di cittadini solidali e tristi, i politici hanno iniziato a “darsi battaglia” - ognuno con le proprie ragioni - sulla piazza virtuale di Facebook. Motivo del contendere - giusto o meno - la presenza al presidio di solidarietà per le vittime di Parigi di alcune bandiere e striscioni dei maggiori sindacati italiani. 

“Pensavo di andare al presidio organizzato dal sindaco per commemorare le vittime francesi, invece mi sono ritrovato ad un picchetto dei sindacati - ha ironizzato Federico Arena, segretario cittadino della Lega Nord -. Doveva essere un momento istituzionale, invece c'erano decine di bandiere dei sindacati e nessuna traccia del gonfalone del Comune. Nell'intervento del sindaco - ha continuato Arena -neanche un riferimento alla matrice islamista dell'attentato. Con il Pd al Governo - ha chiuso il suo sfogo il leghista - temo che il terrorismo islamico sarà molto difficile da sconfiggere”. 

VIDEO - Suona la Marsigliese: commozione e applausi in Arengario

FOTO VIDEO MARSIGLIESE-2

Parole che ricalcano molto da vicino quelle di Domenico Riga, esponente di Forza Italia. “Il sindaco Scanagatti, giustamente dimostrando sensibilità, aveva rivolto l'appello a che i rappresentanti di tutti i partiti, le associazioni, i consiglieri comunali e la cittadinanza si potessero incontrare all'Arengario per condividere un momento istituzionale ed esprimere ai familiari delle vittime di Parigi e alla Francia il cordoglio dei cittadini monzesi. Purtroppo - il suo j’accuse - quello che avrebbe dovuto essere un momento di raccoglimento in cui far valere la sobrietà e un certo stile si è trasformato in un luogo di ritrovo di chi non resistendo al richiamo della peggiore forma di protagonismo ha voluto strumentalizzare il dolore delle famiglie e la morte di innocenti vittime di terrorismo, portando con sé bandiere, stendardi, gonfalone e striscioni”. 

“Penso - ha proseguito Riga - che il sindaco non abbia nulla da spartire con tutto ciò e di conseguenza mi attenderei una nota ufficiale da palazzo comunale che stigmatizzi i gesti e i comportamenti e che prenda le distanze da quei gruppi e associazioni di sinistra che han trasformato Il cordoglio di una città "in una manifestazione di piazza". Forza Italia - ha concluso l’esponente monzese -con senso di responsabilità ha presenziato col rispetto e rigore dettato dalla circostanza senza, ovviamente, accettare provocazioni fuori luogo ritenendo fondamentale il rispetto per i caduti”.

Lo stesso rispetto che secondo Martina Sassoli, altra esponente forzista, è venuto a mancare lunedì sera. “Invitati dal sindaco di Monza alla celebrazione di cordoglio per le vittime degli attacchi terroristici di Parigi, mi domando il senso delle bandiere della Cgil o dell'Anpi - si è sfogata su Facebook -. Forse quelle dell'Europa Unita sarebbero state un po più indicate. Forse”.

La rabbia del centrodestra, insomma, si è palesata sui social, stesso mezzo scelto dal Pd cittadino per una risposta - probabilmente indiretta - agli attacchi. “Stasera il nostro sindaco Roberto Scanagatti ha radunato la cittadinanza in Arengario per un momento di raccoglimento in memoria dei tragici attentati terroristici di Parigi - hanno spiegato i democratici - I monzesi hanno risposto in maniera unita e solidale. Sono stati momenti molto emozionanti, anche e soprattutto grazie al bellissimo discorso del nostro sindaco e alla Marsigliese, suonata e cantata - dopo un minuto di silenzio - al termine del discorso del primo cittadino”.

Sì, perché beghe politiche a parte, lunedì sera in piazza a Monza c’era la grande occasione di dimostrarsi solidali senza strumentalizzazioni, né polemiche. Un’occasione, purtroppo, colta solo a metà. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento