Scuola, parte il progetto "Io lavoro e penso a te"

Grazie a fondi stanziati dal Comune in diversi istituti scolastici sarà possibile intervenire con lavori di piccola manutenzione in collaborazione con genitori, nonni e insegnanti

Una classe

A rimettere a nuovo le scuole monzesi, insieme al Comune, ci penseranno genitori, nonni e insegnanti. E’ partito in via sperimentale il progetto “Io lavoro e penso a te”, presentato dall’amministrazione comunale venerdì.

La campagna prevede lo stanziamento di un budget per interventi di piccola manutenzione in quattro istituti comprensivi monzesi (in totale 16 plessi scolastici, dalle materne alle medie): con 30mila euro iniziali per testare la bontà dell’iniziativa verranno coinvolti gli istituti Confalonieri, Koiné, Raiberti, San Fruttuoso.

Con questo denaro nelle classi e nei corridoi sarà possibile effettuare riparazioni minute di serramenti, lavori da fabbro e falegnameria, piccoli interventi murari, sistemazione di impianti e altre varie tipologie di lavori, come ad esempio la piccola sistemazione di arredi.

“I lavori strutturali e più importanti rimangono ovviamente compito del Comune – hanno sottolineato il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti e l’assessore all’Istruzione, Rosario Montalbano – come faremo con gli 8,5 milioni di euro che abbiano appena stanziato per sistemare con interventi più o meno radicali il 50% del patrimonio scolastico cittadino a partire da gennaio".

Quella presentata oggi è un’iniziativa che punta ad accelerare gli interventi che anche se semplici e banali spesso richiedono tempo. Ma soprattutto rispondiamo a una domanda di partecipazione di insegnanti, dirigenti e genitori che è importante e che anche con questa iniziativa vogliamo assecondare e sostenere”.

Il progetto partirà in via sperimentale a gennaio e a luglio si tireranno le somme: sono già 160 i genitori che hanno dato la propria disponibilità alle scuole per effettuare piccoli lavori di manutenzione nei plessi dei quattro istituti. I fondi assegnati sono stati determinati sulla base della spesa storica precedentemente sostenuta dal Comune per i piccoli interventi, che per gli istituti coinvolti si attesta mediamente sui 270 euro l’anno a classe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento