Politica Centro Storico / Piazza Trento Trieste

"Di cosa ha paura la Lega Nord?" la replica di Sel al Carroccio

Alessandro Gerosa risponde così alle accuse mosse dal segretario cittadino della Lega Nord, Federico Arena, in relazione al progetto Rainbow nelle scuole contro l'omofobia e la discriminazione

Alessandro Gerosa

"Di cosa ha paura la Lega Nord? Ha paura di una serie di corti e laboratori, sviluppati con il patrocinio dell'Unione Europea, che aprano una riflessione, adeguatamente all'età dei bambini e ragazzi, sull'omofobia? Ha paura che ai bambini delle elementari possa essere trasmesso un cartone in cui il topo-padre accetta che il topo-figlio faccia il ballerino invece che il pugile, stimolando con dei laboratori delle riflessioni sugli stereotipi di genere?O ha paura che alle medie si faccia vedere un corto su un ragazzo omosessuale che non riesce a comunicarlo alla sua famiglia culturalmente chiusa, stimolando un dibattito in merito?".

E' questa la replica alle accuse mosse dal Carroccio del capogruppo di Sel in Consiglio Comunale a Monza, Alessandro Gerosa, che dell'iniziativa Rainbow e della relativa mozione in aula era stato il principale sostenitore.

"Se ha paura di questo" continua Gerosa "di far riflettere i nostri ragazzi nel periodo della formazione anche su questi temi, non per "far diventare gay" qualcuno ma perché nessuno debba mai più essere pestato, indotto alla depressione o al suicidio perché lgbtqi, allora fanno bene ad avere paura. Perché le loro idee omofobe saranno presto spazzate via dalla storia, e non ci sarà più spazio per chi predica odio e intolleranza nei confronti dei diversi per propagande becere e di parte".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Di cosa ha paura la Lega Nord?" la replica di Sel al Carroccio

MonzaToday è in caricamento