La Provincia cede un capannone alla Croce Rossa di Monza

In comodato d'uso gratuito il magazzino annesso alla casa cantoniera di Agrate Brianza in Viale delle Industrie 77: l'area sarà destinata allo stoccaggio di generi alimentari

Il capannone concesso in usufrutto alla Cri

Il magazzino annesso alla casa cantoniera di Agrate Brianza in viale delle Industrie 77 è stato ceduto dalla Provincia di Monza e Brianza in comodato d'uso gratuito alla Croce Rossa, comitato provinciale.

La struttura prefabbricata di 5 ampi vani, non più utilizzata dall'ente, per una superficie coperta di mq 329 verrà destinata allo stoccaggio di generi alimentari per il “Progetto alimentare: un punto per ripartire. Riorganizzare e potenziare il sistema per i nuovi bisogni”.

Si tratta di un supporto concreto che la provincia di Monza e Brianza mette a disposizione del progetto di aiuto alimentare per le otto sedi territoriali della Croce Rossa Italiana e altre associazioni e mense del territorio.

Secondo le valutazioni dei tecnici il luogo risulta idoneo all’attività di ricevimento, stoccaggio e distribuzione delle derrate alimentari, comprese le spedizioni alimentari dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura - AGEA che generalmente opera attraverso grossi quantitativi.

“Grazie a questa operazione aggiungiamo un tassello importante al sistema di coordinamento degli aiuti e dei soccorsi presente in Brianza – spiega Gigi Ponti, Presidente della Provincia MB – Un sistema forte di collaborazioni interforze e di tanta generosità che ha già dato prova di solidità e di efficienza sul campo, anche di recente in occasione delle forti alluvioni del 2014”.

Insieme a un supporto alla Croce Rossa la concessione dell'ente provinciale accresce l'organizzazione del sistema di protezione civile nazionale a cui la Cri appartiene e il cui Centro Polifunzionale si trova proprio nei pressi del capannone.

La CRI, infatti, utilizzerà gli spazi provinciali anche come base logistica per le attrezzature e i mezzi dedicati alle attività di soccorso nelle situazioni di emergenza e di post-emergenza: tende, generatori, brande, mezzi per il soccorso acquatico.

"Con questo importante progetto vogliamo migliorare la nostra capacità di raggiungere e sostenere chi ha più bisogno, dando il nostro contributo a contrastare la grande povertà di chi ha difficoltà anche ad acquistare il cibo quotidiano - dichiara Mario Messina, Commissario del Comitato Provinciale CRI MB - Una vicinanza alle persone che da sempre dimostriamo anche nelle situazioni di emergenza, lavorando fianco a fianco con la Provincia, che da sempre ci supporta, e con le diverse forze del Sistema di Protezione Civile".

Il contratto stipulato prevede la concessione dei locali in comodato d’uso gratuito per quattro anni rinnovabili: sarà la CRI a farsi carico delle spese relative ad utenze, alla manutenzione ordinaria e straordinaria, compresi eventuali interventi di adeguamento degli impianti e di natura igienico-sanitaria per l’adeguamento della struttura alle norme sulla conservazione alimentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento