Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Provincia, Canobbio (Lega): "Azioni clamorose o saremo come Baggio"

Il segretario provinciale del Carroccio ha toni duri: "Nostra identità sarà annientata", "difendere territorio dallo sterminio", paragoni con le banlieue. E promette "azioni clamorose"

Il tono è duro, le parole sono forti. Ma il segretario brianzolo della Lega, Dionigi Canobbio, non le manda a dire. Il tema è naturalmente la decisione del governo di far tornare Monza sotto Milano, decisione che s'inserisce nel dibattito a livello nazionale sul riordino delle province, più acceso che mai. "Faremo di tutto, anche azioni clamorose", promette Canobbio.

L'esponente leghista salva solo Scanagatti e Allevi, che a suo dire stanno "lavorando bene per difendere il nostro territorio dallo sterminio". Sì, proprio sterminio. E ancora: "La Brianza non sarà mai una banlieue di Milano", continua, riferendosi ai comuni della cintura di Parigi che vivono in uno stato di degrado continuo. Questo sebbene in Oltralpe si parli di banlieue anche per cittadine eleganti e ricche come Neuilly-sur-Seine. Ma Canobbio ha in mente altri esempi: cita Baggio e Quarto Oggiaro per affermare che "il nostro capoluogo e i nostri municipi diventeranno semplici periferie di Milano".

ALLEVI: "SPERIAMO IN CITTA' POLICENTRICA"

E conclude affermando che "i cittadini dovranno andare a Milano anche per farsi sistemare un tombino e la nostra identità sociale, economica e territoriale verrà annientata". Una vera e propria "chiamata" ai brianzoli per lottare per l'autonomia.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, Canobbio (Lega): "Azioni clamorose o saremo come Baggio"

MonzaToday è in caricamento