Provincia MB, la spending review taglia i dirigenti: da 12 a 9

"Scelta obbligata" spiegano da Palazzo Grossi. L'ente brianzolo diventerà il più economico d'Italia, con una spesa media di 17 euro per persona

La Provincia di Monza (Ap/Monza Today)

MONZA -  Sarà l'aria di cambiamento post elettorale, ma anche in Provincia si cominicia a fare sul serio. Spending review  in arrivo per l'ente di via Tommaso Grossi: dal primo aprile le posizioni dirigenziali coordinate dalla Direzione Generale saranno parzialmente accorpate e passeranno da 12 a 9. Questo l'elenco: Avvocatura e Affari Generali,  Finanze, Territorio e Infrastrutture, Patrimonio e Edilizia Scolastica, Ambiente, Cultura, Welfare,  Sicurezza sul Lavoro, Agricoltura.  

"SCELTA NON RINVIABILE" - "I continui tagli ai trasferimenti imposti dalle ultime manovre finanziarie  rendevano la scelta non più rinviabile" - spiega l'ente. Non solo. "L’operazione - continuano da Palazzo Grossi - semplificherà le relazioni organizzative interne, considerando che la dotazione organica degli uffici per questa Amministrazione risulta largamente inferiore al fabbisogno e produrrà, a regime, un risparmio economico tale da portare il costo complessivo della macchina amministrativa a meno di 17 euro per abitante della Provincia": il costo nettamente più basso rispetto a qualsiasi altro ente intermedio d’Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento