Desio, il sindaco cambia le deleghe agli assessori: "È un nuovo modello organizzativo"

Il primo cittadino ha sottolineato che "non è un rimpasto di giunta"

Roberto Corti

"Non è un rimpasto. È un nuovo modello organizzativo". Così il sindaco Roberto Corti che nella mattinata di martedì 30 ottobre ha firmato i decreti di nomina degli assessori e di attribuzione delle deleghe.

"A metà mandato la macchina aveva bisogno di un tagliando. È normale dopo che si sono percorsi tanti chilometri. Le condizioni 'esterne' cambiano e noi dobbiamo adattarci — spiega il sindaco —. Per questo abbiamo deciso di adottare un’organizzazione di Giunta 'piatta', per obiettivi e processi: su ogni materia gli assessori avranno una responsabilità completa. Ciò ci consentirà, nei prossimi due anni e mezzo, di essere ancora più concreti e di rispettare il nostro impegno con i desiani". 

La novità principale riguarda l’assessore Jennifer Moro che avrà il coordinamento dei lavori pubblici. Le altre deleghe dell’ex assessore Emanuela Rocco andranno a Giovanni Borgonovo (Parchi), Stefano Bruno Guidotti (Tutela ambientale e verde urbano), Giorgio Gerosa (Cittadella dello sport e edilizia scolastica) e Cristina Redi (Villa Tittoni e Parco storico). Gli altri cambi di deleghe riguardano ancora gli assessori Giorgio Gerosa con la Partecipazione, Paola Buonvicino con Risorse umane e Sviluppo organizzativo e Cristina Redi con le Politiche dell’Infanzia.

"Stiamo lavorando per individuare il nuovo assessore — spiega Roberto Corti —. A giorni chiuderemo il cerchio. A questo punto la nuova squadra sarà al completo e riprenderemo a lavorare con ancora più entusiasmo, determinazione e convinzione per portare a termine il nostro programma elettorale, cioè il 'patto' con i cittadini 'firmato' il 19 giugno 2016". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Queste, in dettaglio, le nuove deleghe: Cristina Redi, vicesindaco e assessore a Cultura, Politiche giovanili e per l’infanzia (Cultura, Biblioteca, Politiche per l’Infanzia, Villa Tittoni e Parco storico, Politiche e protagonismo giovanili, Scuola Civica di Musica, Multiculturalità); Jennifer Moro, assessore alla Gestione delle risorse e Controllo del territorio (Bilancio, Tributi, Protezione civile, Polizia Locale, Coordinamento Lavori Pubblici, Sistemi Informativi ICT e-Government, Programmazione e Controllo); Giovanni Dario Borgonovo, assessore alle Politiche di governo del territorio (Urbanistica, Pianificazione territoriale e parchi, Infrastrutture: Pedemontana e Metrotranvia, Edilizia Privata e Catasto, Mobilità, viabilità e attuazione PGTU, Riqualificazione spazio pubblico e arredo urbano); Stefano Bruno Guidotti, assessore alle Politiche per la casa, Ambiente, Igiene urbana, Servizi cimiteriali (Servizi cimiteriali, Azienda municipalizzata - GSD, Ecologia e Tutela ambientale, Verde urbano, Rifiuti e Igiene urbana, Gestione e manutenzione SAP, SAS e Politiche per la casa, Economato e provveditorato, Servizi demografici, Benessere animale); Paola Buonvicino, assessore ai Servizi alla persona e alla famiglia (Politiche sociali, Piano di Zona, Consorzio Desio Brianza – CoDeBri, Risorse umane e Sviluppo organizzativo, Servizio legale, Pari opportunità); Giorgio Gerosa all’assessore all’Istruzione dell’obbligo, Sport, Comunicazione, Partecipazione e Rapporti con i quartieri (Partecipazione, Rapporti con i quartieri, Politiche scolastiche, formative e scuole, Urp, Ufficio stampa e comunicazione, Promozione sportiva e cittadella dello sport, Eventi, tempo libero e turismo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento