rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

"La Lombardia è la Regione con il maggiore rischio di attentati terroristici"

Le dichiarazioni dell'assessore regionale alla Sicurezza e Immigrazione Simona Bordonali

"La Lombardia è la regione più a rischio attentati terrostici. Lo ha certificato una recente indagine di Demoskopika e gli allontanamenti di jihadisti dal territorio lombardo lo confermano".

Lo ha detto Simona Bordonali, assessore regionale alla sicurezza e immigrazione, commentando le inchieste del Corriere della Sera e Il Fatto Quotidiano relative a 9 immigrati pro-Isis residenti sul territorio lombardo ed espulsi in 27 mesi.

"Queste persone - ha aggiunto l'assessore - erano residenti a Brescia, Chiari (Bs), Cremona, Gallarate (Va), Merate (Lc) e Usmate (Mb) a dimostrazione di come tutto il territorio regionale sia coinvolto. Il rapporto con l'Islam è complicato. Chiediamo al Governo di intervenire per garantire la sicurezza dei lombardi. Innanzitutto non possiamo più ospitare immigrati, perché il nostro territorio è saturo" ha spiegato Simona Bordonali che ha rinnovato la richiesta di inviare nuovi agenti delle forze dell'ordine in ogni provincia. 

"La Regione Lombardia è già avanti - ha concluso Bordonali - e grazie alla legge urbanistica sui luoghi di culto abbiamo posto un freno al proliferare di moschee di fortuna, ma serve un intervento deciso del governo per evitare pericoli". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Lombardia è la Regione con il maggiore rischio di attentati terroristici"

MonzaToday è in caricamento