Dallo spreco alla solidarietà: “Diamo la caserma ai senzatetto”

Piffer, consigliere di Primavera Monza, ha presentato un’interrogazione in aula per chiedere al sindaco di concedere l’utilizzo della nuova caserma dei pompieri ai senzatetto. La struttura di via Cavallotti, ad ora, è inutilizzata

La proposta di Piffer - Foto repertorio

Un modo per trasformare un’enorme spreco in un’opportunità di solidarietà. Una strada per regalare dignità anche a chi rischia di perderla per colpe spesso non sue. E un’idea per provare a cancellare, almeno per qualche mese, una storia di mala amministrazione che tanto male ha fatto a Monza e alle casse comunali. 

Potrebbe finalmente rinascere, la nuova caserma dei vigili del fuoco di via Cavallotti che per i mesi invernali potrebbe ospitare i senzatetto che rischiano di passare la stagione fredda per strada o in accampamenti di fortuna. 

L’idea porta la firma di Paolo Piffer, consigliere di Primavera Monza da sempre molto attento ai temi sociali, che - con un’interrogazione in aula - ha chiesto al sindaco “di valutare l’ipotesi di interfacciarsi con chi può provvisoriamente concedere l’utilizzo dell’immobile al Comune, in modo da ridurre gli sprechi e offrire un servizio d’emergenza dignitoso a chi dovesse richiederlo durante l’inverno”. 

Il senso della proposta è semplice e chiaro anche perché - scrive Piffer nell’interrogazione - “la nuova caserma dei vigili del fuoco sita in via Cavallotti ad oggi è ancora praticamente inutilizzata e con una capacità d’accoglienza potenziale di decine di senza fissa dimora”. 

A questo punto, la “soluzione”: da Piazza Trento e Trieste si farebbero affidare la gestione della struttura e la aprirebbero per assicurare ai clochard un tetto perché - ricorda Piffer - “anche quest’anno, come ogni anno, la città dovrà provare ad affrontare nel migliore dei modi la ‘questione freddo’ ed offrire ospitalità da novembre a tutti i senza fissa dimora presenti sul territorio”. 

"Sarebbe un'ottimo modo - commenta il consigliere a MonzaToday - per ridurre l'enorme spreco di soldi pubblici che tutt'ora rappresenta quella struttura, e contemporaneamente riciclarla con una funzione sociale molto importante”. 

In effetti di soldi, per la struttura di via Cavallotti, ne sono stati sprecati eccome. Circa cinque milioni di euro per una struttura costruita a tempi da record e inaugurata ad ottobre 2013, ma mai utilizzata da nessuno perché alla fine il comando provinciale dei vigili del fuoco di Monza non è mai più stato creato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E la caserma è rimasta lì: bella, pronta, ma vuota. Sperando che quest’inverno le porte della caserma si aprano. Per solidarietà e per dare un calcio allo spreco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento