rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Politica Seveso

Seveso in crisi: la Lega abbandona Massimo Donati

Seregno è in crisi, e anche Seveso inizia a sentirsi «poco bene». Massimo Donati (Pdl) è sempre più in difficoltà: il Carroccio non si è presentato in aula, e il bilancio consuntivo non è stato approvato

SEVESO -  Seregno è in crisi, e anche Seveso inizia a sentirsi «poco bene». Si sgretola il monopoli politico del Pdl in Brianza. Il partito che – fino a pochi anni fa – appariva come un’invincibile armata ora sta perdendo, una dopo l’altra, tutte le sue roccaforti. Anche a Seveso, Massimo Donati (Pdl) è sempre più in difficoltà. Senza troppi giri di parole, la Lega Nord ha invitato il sindaco ad «andare a casa». Il sindaco – ancora una volta – ha risposto picche. Risultato: il Carroccio non si è presentato in aula, e  il bilancio consuntivo non è stato approvato. Un «antipasto» amaro che rende assai arduo affrontare i prossimi difficili traguardi che attendono al varco la Giunta Donati. Esempio: l’interramento del tratto locale di Ferrovie Nord che insiste sul territorio di Seveso.

DONATI NON MOLLA - Donati ha accusato il colpo, ma ha ribadito punto per punto i suoi programmi: «Credo nell’interramento, e farò di tutto per realizzarlo». Ma gli ambientalisti ormai non ci credono più: «E’ ormai evidente – ha denunciato Daniele Tagliabue di Sevesoviva – che la Giunta si sta preparando a realizzare un interramento dimezzato. Una soluzione che lascerebbe irrisolti i problemi della mobilità cittadina». Secondo gli ambientalisti, l'interramento locale di 15 chilometri di ferrovia permetterebbe l’eliminazione di sette passaggi a livello, con grandi benefici sulla mobilità locale. Saronno e Induno Olona lo stanno facendo ora: Busto Arsizio l'ha realizzato 30 anni fa. Ma ora la crisi di giunta rende il progetto ancora più arduo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seveso in crisi: la Lega abbandona Massimo Donati

MonzaToday è in caricamento