rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Rifiuti, la Regione indagherà sulle infiltrazioni della mafia

Lo ha deciso l'ufficio di presidenza del consiglio regionale

Via libera alla indagine conoscitiva su stoccaggio e traffico illecito di rifiuti in Lombardia voluta dal Movimento 5 Stelle: lo ha stabilito l'ufficio di presidenza del consiglio regionale. Il tema è diventato di dominio pubblico con l'aumento degli incendi in capannoni adibiti illecitamente allo stoccaggio dei rifiuti, una volta "pieni zeppi", e si intreccia inevitabilmente con il rischio di infiltrazioni da parte della criminalità di stampo mafioso.

"Il via libera è un'ottima notizia", è il commento della pentastellata Monica Forte, presidente della commissione regionale antimafia: "L'indagine conoscitiva, finora, è stata poco utilizzata in Regione ma può offrire un contributo essenziale a fare chiarezza su di un problema e a sollecitare l’istituzione all’intervento. Abbiamo bisogno di un approfondimento minuzioso che aiuti nell’elaborazione di strategie regionali di contrasto innovative ed efficaci allo smaltimento illecito dei rifiuti sul nostro territorio. Abbiamo il dovere di prevenire i roghi".

Le prime audizioni probabilmente saranno effettuate già a dicembre, nonostante il fitto calendario dovuto alle discussioni sul bilancio regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, la Regione indagherà sulle infiltrazioni della mafia

MonzaToday è in caricamento