rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica Centro Storico / Piazza Trento Trieste

"Stop allo spreco di cibo in mensa", da Monza una petizione

A lanciarla su Charge.org è stata la consigliera comunale Anna Martinetti che chiede al Presidente del Consiglio un segnale forte per educare al valore del cibo fin dalla scuola

“Lo spreco di cibo nella società odierna non è più sostenibile. Sappiamo che per ottenere dei cambiamenti si deve partire dall'educazione dei ragazzi, ma non possiamo insegnare l'importanza del cibo in aula per poi metterli di fronte all'evidenza di operatori costretti a buttare nella spazzatura tutti gli alimenti non distribuiti!”.

A evidenziare il paradosso con il testo di una petizione pubblicata online è la consigliera della lista civica Una Monza per tutti, Anna Martinetti. La raccolta firme è aperta a tutti ed è indirizzata al premier Matteo Renzi, al ministro della Sanità Lorenzin e dell’Istruzione Giannini.

“Chiediamo l'inserimento dell'educazione alimentare nei curricula unitamente ad un piano di semplificazione normativa ed economica delle regole per il recupero” spiega ancora il testo della petizione lanciata dalla Martinetti. Tra chi ha firmato per la causa e ha espresso il proprio sostegno c’è anche chi ha voluto spiegare con un commento il proprio punto di vista.

“C’è troppa gente che muore di fame. Fermare lo spreco di cibo è importante” e ancora “Sprecare è diseducativo, deleterio e, nel caso del cibo, di vitale importanza per altri esseri umani”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stop allo spreco di cibo in mensa", da Monza una petizione

MonzaToday è in caricamento