Politica Desio

"Spero vi stupri un nigeriano", frase choc su Facebook di candidata di Forza Nuova

L'augurio, postato sui social da Fiorella Carpignaghi, militante di FN, è stato pubblicato, e poi rimosso, indirizzato "ad alcune consigliere"

Il blitz di Forza Nuova in consiglio comunale

"Spero vivamente che alcune consigliere subiscano violenza e stupro da parte di qualche bel nigeriano.... ma forse è prorio ciò che cercano". Questa la frase choc postata su Facebook da Fiorella Carpignaghi, candidata brianzola nel collegio plurinominale di Monza e Brianza per Forza Nuova alle ultime consultazioni politiche e non eletta.

La candidata ha pubblicato l'augurio, nella notte di venerdi, accompagnato da una foto del blitz di Forza Nuova in consiglio comunale a Desio avvenuto durante l'ultima seduta nel quale è stata approvata una mozione antifascista che vieta la concessione di spazi pubblici, convenzioni o patrocini "a chi non rispetta i valori sanziti dalla Costituzione, professando o praticando comportamenti fascisti". I militanti del partito avevano preso posto in fondo all'aula consiliare per protestare contro la decisione. Quando è stata letta e presentata la mozione è scattato un lungo e provocatorio applauso. 

Dopo il blitz in consiglio comunale poi le polemiche e la frase choc che è stata successivamente rimossa ma non troppo in fretta da non lasciare traccia.

"Parole del genere lasciano a bocca aperta. Siamo sempre più convinti della nostra decisione di vietare l'utilizzo di spazi pubblici a gruppi i cui militanti si permettono anche solo di pensare cose simili. Un abbraccio a Nunzia, a Jenny, a Sara, a Marta, a Mariangela e a Marialuisa" ha reso il Partito Democratico di Desio, replicando all'accaduto. 

A Monza lo scorso febbraio era avvenuto un epsiodio analogo ai danni di una consigliera del Partito Democratico intenta a volantire durante un banchetto elettorale in centro città. Un uomo, presentatosi come elettore della Lega Nord, ha iniziato ad apostrofare con toni violenti la consigliera fino a pronunciare una frase-minaccia: "Spero che gli extracomunitari vengano a casa sua, stuprino sua figlia e dopo sparino addosso a lei".

post-3

Lo screenshot del post di Fiorella Carpignaghi, catturato da Radio Lombardia 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spero vi stupri un nigeriano", frase choc su Facebook di candidata di Forza Nuova

MonzaToday è in caricamento