Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica Lissone

Abolita a Lissone la tassa sui passi carrai

La decisione del consiglio comunale del comune brianzolo su proposta dell'assessore al Bilancio Domenico Colnaghi per sgravare le famiglie dall'imposta e semplificare il sistema di tassazione

Niente più tassa sui passi carrai. Succede a Lissone dove il consiglio comunale, su proposta dell'assessore al Bilancio Domenico Colnaghi, ha deciso di abolirne il canone.

Con l’eliminazione del provvedimento che prevede un importo da pagare sui passi carrai si sgraveranno le famiglie dal peso di un’imposta e si semplificherà il sistema di tassazione. Per rendere possibile l’abolizione è stato modificato il canone per le occupazioni di spazi ed aree pubbliche, disciplinato da un regolamento in vigore dal 1999, esentando i passi carrai e gli accessi a raso alle proprietà private.

“Dal 1° gennaio 2015 - recita l'articolo inserito nel Regolamento - non si applica il canone sulle occupazioni effettuate mediante passi carrabili ed accessi di qualsiasi tipo, a tal fine è superata ogni diversa disposizione contenuta nel presente regolamento ed in ogni altro atto di natura regolamentare, in contrasto con la presente disposizione”.

Resta però invariato ogni altro obbligo relativo ai passi carrai, tra cui la prescrizione di ottenerne l'autorizzazione dall'Ufficio Urbanistica ed Edilizia dopo le verifiche di conformità al Codice della strada compiute dalla Polizia locale. In seguito a tali procedure sarà ancora possibile affiggere su cancelli e portoni carrabili i normali cartelli di divieto di sosta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abolita a Lissone la tassa sui passi carrai

MonzaToday è in caricamento