Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità / Libertà / Via Lecco

"Salviamo il tiglio della ex Esselunga"

A chiederlo anche il consigliere comunale Paolo Piffer

Il tiglio che sorge vicino alla ex Esselunga di via Lecco rischia di essere tagliato. E la rete si mobilita. In primis il consigliere comunale Paolo Piffer (Civicamente) al quale alcuni cittadini si sono rivolti allarmati dalle voci di un prossimo intervento che porterà all’eliminazione di quella pianta. Una pianta alla quale il quartiere è affezionato e che rischia, così come altre piante e altri angolo della città, di finire negli archivi. Un tiglio che intere generazioni di monzesi hanno visto crescere, proprio accanto a quelle saracinesche ormai da decenni abbassate di quella spaghetteria di cui resta solo l’insegna.

"Avvisate prima i cittadini sul perché dei tagli"

“Ho presentato recentemente in consiglio comunale una mozione proprio in tema di alberi e di patrimonio arboreo cittadino - spiega Paolo Piffer a MonzaToday -. Ho chiesto che quando viene abbattuta una pianta bisogna prima avvertire la popolazione, ponendo un cartello così come avviene per i lavori pubblici, dove si spiega il perché dell'intervento. Sto ricevendo numerose segnalazione da parte di cittadini preoccupati del possibile taglio di numerosi alberi in città. Tra cui si annuncia anche quello del tiglio vicino alla ex Esselunga”. Il consigliere di minoranza ricorda l’importanza della salvaguardia del patrimonio arboreo quando si interviene in un piano urbanistico, soprattutto quello della ex Esselunga di via Lecco dove, peraltro, sono previsti spazi di condivisione e di socialità. “Quel tiglio, così come tutto il nostro patrimonio arboreo va preservato - prosegue -. Gli alberi non sono semplici piante, ma sono un patrimonio al quale i cittadini sono legati”. Piffer, inoltre, sollecita un rapida revisione del regolamento del verde privato, un tema sul quale la politica non può comunque esimersi.Sul tema degli alberi tagliati in città settimana scorsa è intervenuto in consiglio comunale anche Massimiliano Longo, capogruppo di Forza Italia, che ha denunciato il taglio di numerosi alberi nella zona dell’ospedale.

Una mobilitazione per salvare il tiglio 

E sulla vicenda del tiglio di via Lecco Piffer, sulla sua pagina Facebook, ha condiviso il post di Federica una monzese molto legato a quell’albero. "Esistono delle questioni che mi stanno a cuore perché credo mi riguardino - scrive  Federica-. Se sentite mia madre, ad esempio, lei vi dirà che gli alberi ci riguardano sempre. Le sorti di un albero sano e popolato di vita riguardano bene o male chiunque abbia approfittato della sua ombra, o di un suo legnetto raccolto da terra in una giornata nella quale ci andava di tornare bambini. La sorte di un albero mi riguarda sempre ed è per questo che, ve lo confesso, la vita del Tiglio che sorge sul terreno dell'ex Esselunga di via Lecco mi angoscia non poco. È esattamente sul retro del palazzo con la scritta Spaghetteria che se vi è capitato di transitare su via Lecco avete visto di sicuro. Ecco lì dietro c'è un Tiglio meraviglioso, dalle sue fronde si sente un gran vociare di uccellini e sul tronco si avvicendano coccinelle, formiche e qualche altro (orribile) insetto. Ora, io non lo so quali sono le vicende che secondo voi vi riguardano ma per l'amore del cielo, vi prego, avete notizie circa le sorti di questo tiglio? Oggi hanno tagliato tre alberi sul terreno dell'ex Esselunga lato viale Libertà. Il tiglio sarà il prossimo? È davvero necessario predisporre progetti che, sempre, prevedono di tagliare alberi?? Facciamo qualcosa, qualsiasi cosa sia in nostro potere per salvare il tiglio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Salviamo il tiglio della ex Esselunga"
MonzaToday è in caricamento