Cittadinanza onoraria agli studenti? La Lega dice no

Villasanta respinge la proposta di conferire la cittadinanza onoraria agli studenti delle scuole. Lista per Villasanta: "Non hanno diritti". Ma la Lega: "L'integrazione deve venire prima"

Il Comune di Villasanta

Un'interrogazione per dare la cittadinanza ai ragazzi stranieri è stata presentata del gruppo consiliare "Lista per
Villasanta"
. Nel testo della mozione la proposta di conferire la citadinanza onoraria ai minori stranieri residenti a Villasanta nati in Italia oppure, altra ipotesi, che abbiano frequentato o stiano frequentando cicli di studio
presso le scuole locali. Un riconoscimento, precisa il testo, dal puro valore simbolico, ma che andrebbe  a colmare
una situazione legislativa non conforme al dettato della Costituzione. A Villasanta gli stranieri regolari sono 750, di cui 125 iscritti alla scuola dell'obbligo. Dibattito acceso in aula, ma alla fine la mozione non passa.

"L'integrazione dovrebbe essere uno strumento all'interno di un percorso più ampio per il raggiungimento della cittadinanza e non il suo contrario - ha dichiarato Rita Malegori (Lega Nord) - Ma è difficilmente raggiungibile, a volte persino irraggiungibile, senza rimuovere i limiti culturali e religiosi - ha continuato la giovane consigliera lumbard - Non possiamo  creare ghetti popolati di stranieri in possesso della cittadinanza italiana, ma che del nostro paese conoscono a malapena la lingua". La mozione è stata ritirata. Sarà ripresentato nelle prossime sedute dell'assemblea cittadina solo il secondo punto, che propone l'adesione alla campagna "18 anni in Comune" di Anci, ovvero la possibilità entro il diciottesimo anno di diventare italiani con una semplice firma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento