Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Caso Zambetti, Scanagatti: "La Lega stacchi spina come a Desio"

Il sindaco di Monza invita i lumbard a uscire dalla Giunta regionale sul modello di quanto fatto a Desio dopo l'operazione Infinito del luglio 2010

MONZA - “Di fronte alle gravi notizie emerse oggi in seguito all’arresto dell’assessore Zambetti c’è bisogno di un gesto di grande responsabilità da parte di tutti i consiglieri regionali: stacchino la spina, perché così non si può andare avanti". Lo ha dichiarato il sindaco di Monza Roberto Scanagatti. "Mi appello in particolare ai dirigenti e ai consiglieri della Lega: fate come a Desio, dove dopo l’inchiesta che ha portato alla luce infiltrazioni da parte delle organizzazioni criminali, i consiglieri leghisti insieme all’allora minoranza di centrosinistra hanno permesso con le loro dimissioni lo scioglimento del Consiglio comunale. Le gravi ipotesi di infiltrazioni e condizionamenti da parte della criminalità organizzata - continua Scanagatti -  danno un colpo tremendo alla credibilità e onorabilità della più importante istituzione del nostro territorio. E i comuni della Lombardia hanno invece bisogno di un’istituzione che sia credibile, efficiente e al di sopra di ogni sospetto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Zambetti, Scanagatti: "La Lega stacchi spina come a Desio"

MonzaToday è in caricamento