"Prima dei titoli di coda": presentazione del romanzo alla biblioteca San Gerardo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Giovedì 20 ottobre alle 18.30, la biblioteca San Gerardo di Monza promuove e ospita la presentazione di Prima dei titoli di coda, il sorprendente esordio di Marco Speciale.

Interverranno all'incontro: Francesca Dell'Aquila, assessore alle politiche culturali e di sostenibilità del Comune di Monza, e Giustino Pasciuti, direttore del sistema bibliotecario del Comune di Monza. Dialogheranno con l'autore e col pubblico: Luciana Bianciardi, direttrice della casa editrice ExCogita, e l'attrice Cinzia Ceruti, che interpreterà alcuni brani del romanzo.

Il romanzo, che definire un giallo appare sicuramente riduttivo, è condotto con quella leggerezza che, per dirla con Calvino, non è superficialità ma planare dall'alto sulle cose. La trama si dipana attraverso diversi luoghi della Penisola, alcuni a noi vicini: Sesto San Giovanni, Milano e Monza. Il libro, fortemente ispirato dall'attualità, è una riflessione disincantata sulla vita: una perenne commedia in cui tutti sembrano aver perso ogni coscienza della dimensione drammatica.

Cesare, famoso avvocato in procinto di essere eletto alla Corte Costituzionale, e Carmela, bellissima maestra che sta per trasferirsi al Nord, si lasciano in un bar di Palermo. Un avvenimento nella vita della donna, patologicamente persa in un suo mondo tutto cinematografico, attira attorno a lei terribili minacce. Carmela comprenderà, suo malgrado, che "la vita si vive in diretta" e che può essere più imprevedibile di qualsiasi copione. Quasi nulla andrà come previsto e non tutti vedranno i titoli di coda.

Marco Speciale nasce a Milano nel 1963. Durante gli anni dell'università, collabora con riviste e giornali della piccola editoria, una vera palestra. Partecipa, con racconti e poesie, ad alcuni concorsi letterari, ottenendo pubblicazioni in antologie e qualche riconoscimento. Il lavoro di educatore finisce però per assorbirlo totalmente, al punto da arrestarne il percorso di scrittura. Nel 1993 si trasferisce a Monza. Nel 2015, dopo una grave malattia, riprende la sua antica passione con nuova consapevolezza. È finalista a Racconti d'estate, promosso dal MUST di Vimercate e dal giornale Il Cittadino, ed è il vincitore del Premio letterario GialloMilanese con il racconto La scomparsa della verità.

Il libro è curato dalla casa editrice milanese ExCogita, che ha pubblicato, tra gli altri: Carlo Cassola, Luciano Bianciardi, Gianni Brera, Paolo Pasi, Rossella Calabrò.

Ad abbracciare l'evento, la mostra A zonzo dentro a un libro. Alcuni brani del romanzo si alterneranno a fotografie, anch'esse dell'autore: dal 17 al 22 ottobre presso i locali della Biblioteca.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento