Presepe vivente a San Fruttuoso

Da sinistra, il Rettore del Collegio della Guastalla, Francesco Valenti, il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, suor Idalma, Madre superiora dell'Istituto scolastico "Padri di Francia" e don Alessandro Colombo, coadiutore della parrocchia di San Fruttuoso; il coro al Collegio della Guastalla e il vicario episcopale, padre Patrizio Garascia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

A San Fruttuoso prende vita il Presepe vivente

Grande partecipazione per la riproposizione della Natività, organizzata da tutti gli istituti scolastici, la parrocchia e l’associazione culturale, che ha visto coinvolti oltre 150 figuranti che hanno animato questo pomeriggio le strade del quartiere

“La presenza del Signore in mezzo al suo popolo cancella il peso della sconfitta e la tristezza […] e instaura la gioia e la letizia”.

Papa Francesco

Si è svolto questo pomeriggio per le strade del quartiere San Fruttuoso il Presepe vivente, alla sua seconda edizione, ma già diventato un evento popolare molto partecipato. Lo scorso anno le presenze sono state di più di 2.000, con 150 figuranti, numeri che sono stati replicati anche questa volta.

Non volevamo perdere l’occasione di promuovere di nuovo un evento di popolo” ha dichiarato il Rettore del Collegio della Guastalla, Francesco Valenti. “Quel popolo che Papa Francesco evoca parlando del Natale, come quello già visto nel 2014. Abbiamo pertanto preso iniziativa e abbiamo invitato tutti coloro che vivono e lavorano nel quartiere. L’adesione è stata immediata”.

Come già lo scorso anno, gli organizzatori sono infatti: Collegio della Guastalla, Parrocchia S. Fruttuoso, Istituto scolastico “Padre di Francia”, Scuola dell’Infanzia “Sacra Famiglia”, Istituto comprensivo statale San Fruttuoso, Associazione culturale “San Fruttuoso”.

Aderendo all’invito fatto dal Rettore del Collegio della Guastalla, alla rappresentazione erano presenti anche il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, e il Vicario episcopale, padre Patrizio Garascia.

Il Rettore del Collegio della Guastalla ha così motivato l’invito fatto alle due massime autorità civile e religiosa della città: “Abbiamo invitato il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, e il vicario episcopale, padre Patrizio Garascia, perché desideravamo mostrare una positiva collaborazione tra società civile e comunità ecclesiale, tra scuole paritarie e statali, tra associazioni e cittadini”.

Dopo l’inatteso, ma gradito successo dello scorso anno, si è dunque ripetuta l’esperienza: bambini e adulti del quartiere hanno animato le scene evangeliche lungo un percorso che a partire dalla scuola “Padri di Francia” si è concluso presso il Collegio della Guastalla.

Canti e letture hanno accompagnato la rappresentazione. In conclusione i vari cori delle varie scene si sono uniti in una esecuzione unica.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento